domenica 11 dicembre | 10:48
pubblicato il 29/gen/2014 21:06

Fiat: Centrella, importante e' dove saranno braccia e gambe azienda

(ASCA) - Roma, 29 gen 2014 - ''La cosa piu' importante non e' dove sara' la testa della nuova Fca, ma dove saranno braccia e gambe, ovvero investimenti e produzioni che possano garantire l'occupazione. E' questo che a un sindacato deve interessare''. Lo dichiara il segretario generale dell'Ugl, Giovanni Centrella, al termine dell'incontro al Lingotto con l'ad di Fiat Chrysler Automobiles, Sergio Marchionne, aggiungendo che ''diventare un importante player globale non vuol dire automaticamente delocalizzare, al contrario puo' significare essere piu' competitivi e garantire al meglio diritti e lavoro''.

''Finora - conclude il leader sindacale - abbiamo condiviso un percorso con l'azienda che sta garantendo una missione produttiva agli stabilimenti sul territorio nazionale, e tutto cio' nonostante i dati drammatici delle vendite auto in Italia e in Europa''.

com/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina