mercoledì 22 febbraio | 21:32
pubblicato il 10/gen/2014 14:56

Fiat: Centrella, da Marchionne conferme e anticipazioni positive

(ASCA) - Roma, 10 gen 2014 - ''Sono conferme e anticipazioni positive su quanto e' sempre emerso negli incontri tra l'azienda e quei sindacati, che hanno saputo guardare oltre e assumersi delle responsabilita', ovvero rendere Fiat-Chrysler un costruttore globale, nel quale l'Italia ha la possibilita' di rappresentare il suo stile e il suo ruolo 'storico'''. Lo dichiara il segretario generale dell'Ugl, Giovanni Centrella, commentando l'intervista dell'amministratore delegato Fiat pubblicata dal quotidiano La Repubblica. ''Certo - aggiunge il sindacalista -, nonostante la scelta condivisibile del Lingotto di puntare sulla fascia alta, per l'Italia e' ancora molto forte l'incognita del mercato. Le importanti novita' destinate ai nostri stabilimenti dovrebbero trovare terreno fertile anche in una politica economica fatta non di assistenzialismo ma di misure concrete volte a rendere piu' competitivo sotto molti aspetti il nostro Paese''.

com-sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps, Pagani: ancora qualche settimana con Ue, siamo positivi
Alitalia
Alitalia, sindacati disertano tavolo Assaereo su contratto
Alitalia
Alitalia, Uilt: pronti a nuovi scioperi, domani confermato
Toshiba
Toshiba vola in Borsa (+22%) su ipotesi vendita chip
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Nasa: scoperti sette esopianeti simili alla Terra
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech