sabato 25 febbraio | 11:13
pubblicato il 21/lug/2014 12:43

Fiat: Camusso, alleanza tedesca potrebbe essere opportunita'

(ASCA) - Torino, 21 lug 2014 - La leader della Cgil Susanna Camusso vede con favore un'alleanza tedesca per la Fiat.

''Potrebbero esserci delle opportunita'', dice Camusso a margine della manifestazione sulla pubblica amministrazione svoltasi oggi a Torino commentando la notizia rilanciata dalla stampa tedesca di un interessamento Volksvagen, per il gruppo italo-americano dell'auto, smentito pero' sia da Wolfsburg che dal Lingotto. ''Non sono voci che mi preoccupano - dice Camusso - mi preoccupa capire quali sono i piani industriali e la prospettiva degli stabilimenti, perche' ad oggi c'e' un rapporto tra stabilimenti, produzione e giornate lavorative che continua a segnalare un gigantesco stato di crisi e l'assenza di una prospettiva''. E poi piu' specificamente sul tema dell'alleanza: ''Ci sono aziende tedesche di cui non faccio il nome - dice Camusso - che continuano ad investire e crescere. Quindi potrebbe essere un'opportunita'''.

eg/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Ball: accordo con sindacati condizione imprescindibile
Banche
Rbs, in nove anni 60 mld di perdite e 45 mld di aiuti di Stato
Germania
Cina primo partner commerciale della Germania: scalzati Usa
Mediaset
Mediaset a Vivendi: esposto alla Procura fondato e documentato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech