martedì 21 febbraio | 02:01
pubblicato il 10/giu/2011 19:48

Fiat/ Bonanni: Ipotesi uscita da Confindustria "a me non piace"

Vogliamo le garanzie della contrattazione nazionale e aziendale

Fiat/ Bonanni: Ipotesi uscita da Confindustria "a me non piace"

Levico Terme (Trento), 10 giu. (askanews) - "A me non piace, perché se c'è armonia tra gli imprenditori è più facile avere controparti stabili". E' quanto ha detto il segretario Cisl, Raffaele Bonanni, rispondendo, a margine dell'inaugurazione della festa del sindacato, ad una domanda sulle indiscrezioni di stampa secondo cui la Fiat sta preparando la lettera per comunicare l'uscita da Confindustria a partire dal primo gennaio 2012. "Però - ha aggiunto - decidano loro. Io penso che farebbero bene a riflettere sui passi che fanno. Per quel che ci riguarda, noi comunque, negli accordi che facciamo, vogliamo tutte le garanzie che ci sono nella contrattazione nazionale e aziendale, nessuna esclusa".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: pensare a giovani, alcuni privilegi da rivedere
Alitalia
Alitalia, Delrio: ci sono problemi seri, siamo preoccupati
Alitalia
Alitalia, sindacati: sciopero confermato, governo convoca azienda
Conti pubblici
Padoan: da migliori previsioni no impatto su manovra correttiva
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia