lunedì 23 gennaio | 20:15
pubblicato il 10/giu/2011 19:48

Fiat/ Bonanni: Ipotesi uscita da Confindustria "a me non piace"

Vogliamo le garanzie della contrattazione nazionale e aziendale

Fiat/ Bonanni: Ipotesi uscita da Confindustria "a me non piace"

Levico Terme (Trento), 10 giu. (askanews) - "A me non piace, perché se c'è armonia tra gli imprenditori è più facile avere controparti stabili". E' quanto ha detto il segretario Cisl, Raffaele Bonanni, rispondendo, a margine dell'inaugurazione della festa del sindacato, ad una domanda sulle indiscrezioni di stampa secondo cui la Fiat sta preparando la lettera per comunicare l'uscita da Confindustria a partire dal primo gennaio 2012. "Però - ha aggiunto - decidano loro. Io penso che farebbero bene a riflettere sui passi che fanno. Per quel che ci riguarda, noi comunque, negli accordi che facciamo, vogliamo tutte le garanzie che ci sono nella contrattazione nazionale e aziendale, nessuna esclusa".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: manovra fa aumentare debito
Commercio
Ricerca Nielsen, 87% di chi naviga in internet fa shopping online
Bce
Draghi: collaborazione Stati invece di "richiami a cupi passati"
Lavoro
Confindustria: dal 2014 occupazione cresce ma si ferma a metà 2016
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4