lunedì 05 dicembre | 03:50
pubblicato il 02/set/2014 12:47

Fiat, Bellono (Fiom): Mirafiori in ritardo, chiarezza su futuro

"Il 30 scade cig, difficile che Levante veda la luce a fine 2015" (ASCA) - Torino, 2 set 2014 - In vista della scadenza il 30 settembre della cassa integrazione a Mirafiori, "la Fiat entro fine settimana dovrebbe attivare la procedura per chiedere il rinnovo, spiegando come intende procedere. Speriamo sia questa l'occasione per fare chiarezza sul futuro di Mirafiori". E' l'auspicio espresso da Federico Bellono, segretario torinese della Fiom, a margine della presentazione di Fiumana, la festa del sindacato che si apre a Torino il 5 settembre.

"Un'attivita' di allestimento delle linee a Mirafiori ad oggi non risulta. Siamo in grandissimo ritardo. Anche se si cominciasse domani, difficilmente vedremo le prime vetture entro il 2015. Il tempo ormai non e' piu' una variabile secondaria, sia perche' la concorrenza non sta ferma, sia per l'indotto" ha aggiunto Bellono a proposito dell'investimento annunciato da Fiat per la Maserati Levante, prevista a Mirafiori.

"Sia Mirafiori sia Cassino - ha concluso il sindacalista - rappresentano i punti interrogativi piu' evidenti, anche perche' sono gli stabilimenti legati al rilancio dell'Alfa, uno dei nodi principali del futuro dell'azienda".

Prs

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari