martedì 21 febbraio | 13:54
pubblicato il 16/gen/2013 20:07

Fiat: azienda apre sui minimi, trattativa prosegue domani

(ASCA) - Torino, 16 gen - Ancora una notte di riflessione, ma dovrebbe delinearsi una soluzione per il contratto Fiat in discussione all'Unione industriale di Torino. L'azienda sarebbe infatti disponibile a concedere per il 2013 un aumento del minimo in busta paga per i circa 82mila dipendenti del gruppo, abbandonando la strada del legame con la ''effettiva prestazione'' che avrebbe escluso o diminuito il beneficio per tutti gli assenti a cominciare dai cassaintegrati, oltre a essere ininfluente ai fini pensionistici. Tuttavia la Fiat che inizialmente aveva indicato un aumento di 40 euro solo di ''produttivita'' non e' entrata nel merito dell'entita' dell'aumento, dichiarando che la stessa cifra (40 euro) concessa sul minimo salariale e' ovviamente molto ''piu' impattante'', in quanto condiziona tutte le voci variabili della busta paga come maggiorazioni e straordinari. La parte economica del contratto avra' valore per un solo anno e sia le condizioni economiche per il biennio 2014-2015 che quelle normative verranno definite nel corso di quest'anno. Le parti hanno deciso di aggiornare la trattativa a domani alle 11. Tra gli altri aspetti economici da definire la conferma dei 103 euro di produttivita' scaduti il 31 dicembre scorso, che dovranno pero' essere classificati con parametri piu' omogenei rispetto al recente accordo nazionale. Cautela da parte dei sindacati: ''Il contratto si deve chiudere in fretta - osserva Eros Panicali segretario nazionale Uilm - ma se questa possibilita' non c'e' dobbiamo mettere in conto che il contratto si possa chiudere anche un po' piu' in la''': Per Ferdinando Uliano segretario nazionale Fim e' ''positivo che l'azienda abbia accettato di ragionare sull'incremento dei minimi, ma non avendo una risposta complessiva sul quantum e non avendo anche indicazione sugli altri equilibri bisogna vedere se domani ci saranno i presupposti per un accordo''. eg/mau/rl

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: pensare a giovani, alcuni privilegi da rivedere
Alitalia
Alitalia, sindacati: sciopero confermato, governo convoca azienda
Conti pubblici
Padoan: da migliori previsioni no impatto su manovra correttiva
Moda
La moda porta a Milano 1,7 mld al mese, un terzo viene da estero
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ictus, movimento e linguaggio tra le funzioni più colpite
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Olio extravergine, a Sol d'Oro Emisfero Nord Italia batte Spagna 12 a 3
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia