domenica 11 dicembre | 15:26
pubblicato il 16/gen/2013 15:41

Fiat: Airaudo, terrorizzato da produzione Suv. Governo concordi impegni

(ASCA) - Torino, 16 gen - Convocare la Fiat e concordare gli impegni di investimento. E' questo secondo Giorgio Airaudo, ex segretario nazionale Fiom e oggi candidato Sel, uno dei primi impegni da assumere per il prossimo governo che lui auspica di centrosinistra. Airaudo ha inoltre detto di essere terrorizzato dalla prospettiva che la Fiat produca suv. ''Noi chiediamo che un governo di centrosinistra faccia quello che avrebbe fatto qualunque governo che difende gli interessi pubblici e collettivi - ha detto Airaudo nel corso di una manifestaziome di presenzazione dei candidati Sel in Piemonte -: convocare l'impresa e concordare i suoi impegni cosi' come la Fiat ha fatto con il governo brasiliano e polacco e con due governi serbi di colore politico diverso''.

''L'unico paese dove la Fiat non ha un accordo - ha osservato Airaudo - e' quello in cui l'azienda ha origine. La Fiat ha dato lavoro a questa citta' e a questo paese - ha aggiunto - ma sappiamo che gli italiani hanno dato tantissimo e ci vuole un governo che, visto che la Fiat non sara' piu' italiana, pretenda un elemento di certezza.

Bisogna togliere i lavoratori dall'insicurezza''. A proposito dell'annuncio della cassa integrazione a Melfi per due anni Airaudo ha osservato che la conclusione di questo nuovo provvedimento di Cig non vedra' piu' in sella il manager italo canadese e quindi ha fatto capire che i nuovi prodotti non avranno piu' la firma di Marchionne: ''i nuovi prodotti arriveranno nel 2014 dopo la fine del suo mandato.

Marchionne ha fatto promesse di investimento, ma quel che di sicuro ha deciso e' la cassa integrazione''. L'ex sindacalista si e' dichiarato molto critico sulla scelta di produrre Suv: ''A me terrorizza che noi diventiamo un produttore di Suv per tutto il mondo, perche' dal punto di vista ambientale, dell'utilizzo dello spazio, dal punto di vista energivoro e del consumo delle risorse, non e' una scommessa sul futuro. Ci mettiamo a fare per ultimi quello che gli altri smettono di fare. La polizia cinese ad esempio - ha sottolineato - si sta dotando di auto elettriche''. eg/mau/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina