martedì 17 gennaio | 22:27
pubblicato il 03/set/2013 14:15

Fiat: A Torino un centinaio di Rsa Fiom da riconoscere

(ASCA) - Torino, 3 set - Sono poco meno di un centinaio le Rsa Fiom che si apprestano ad essere riconosciute nei 21 stabilimenti torinesi di Fiat spa e Fiat Industrial a Torino, dopo che l'azienda ha dichiarato di voler applicare quanto stabilito nel luglio scorso dalla sentenza della Corte Costituzionale. In queste ore il sindacato guidato a Torino da Federico Bellono, sta affrontando la questione con i legali per vedere come procedere dal punto di vista tecnico.

''Dobbiamo ricostruire lo schema- dice Bellono - perche' la geografia degli stabilimenti non e' rimasta la stessa''.

Infatti, malgrado la Fiom abbia gia' nominato da oltre un anno i suoi delegati ai sensi dello Statuto dei lavoratori, che non sono stati riconosciuti dall'azienda, e da cui e' nato il filone preponderante del contenzioso legale, da allora il quadro e' mutato. Sia perche' alcuni dei nominati sono in pensione o hanno cambiato azienda, sia perche' e' cambiato il riferimento aziendale, innanzitutto con la costituzione di Fiat Industrial (destinata a diventare Cnh Industrial), e poi con l'assorbimento di alcune aziende come l'ex Itca nelle carrozzerie di Miafiori. Entro la fine della prossima settimana e' previsto un coordinamento Fiat dei delegati Fiom proprio su questi aspetti.

''La decisione della Fiat, non tanto di fare un favore alla Fiom, ma di rispettare la sentenza della Consulta, e' positiva- commenta Bellono - questo non significa che i punti di contrasto siano superati, ma che il confronto si sposta dalle aule di tribunale a quello proprio degli stabilimenti.

In questo momento - prosegue Bellono - Parlare di disgelo e' avventato, ma spero che questa nuova situazione ci consenta di affrontare meglio le priorita' che sono le prospettive industriali e occupazionali. A questo proposito e' urgente che il governo convochi tutte le parti per fare il punto sull'auto e sulle prospettive industriali a partire da Mirafiori che come si comprende anche dall'annuncio di ieri dell'azienda e' il punto piu' critico''. eg/cam/alf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Auto
Fca, anche a dicembre vendite in Europa meglio del mercato
Brexit
Brexit, sterlina accelera a 1,2290 dopo le parole di May
Trasporti
Trasporto aereo, sindacati: il 23 febbraio sciopero di 4 ore
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa