lunedì 20 febbraio | 19:53
pubblicato il 03/set/2013 14:15

Fiat: A Torino un centinaio di Rsa Fiom da riconoscere

(ASCA) - Torino, 3 set - Sono poco meno di un centinaio le Rsa Fiom che si apprestano ad essere riconosciute nei 21 stabilimenti torinesi di Fiat spa e Fiat Industrial a Torino, dopo che l'azienda ha dichiarato di voler applicare quanto stabilito nel luglio scorso dalla sentenza della Corte Costituzionale. In queste ore il sindacato guidato a Torino da Federico Bellono, sta affrontando la questione con i legali per vedere come procedere dal punto di vista tecnico.

''Dobbiamo ricostruire lo schema- dice Bellono - perche' la geografia degli stabilimenti non e' rimasta la stessa''.

Infatti, malgrado la Fiom abbia gia' nominato da oltre un anno i suoi delegati ai sensi dello Statuto dei lavoratori, che non sono stati riconosciuti dall'azienda, e da cui e' nato il filone preponderante del contenzioso legale, da allora il quadro e' mutato. Sia perche' alcuni dei nominati sono in pensione o hanno cambiato azienda, sia perche' e' cambiato il riferimento aziendale, innanzitutto con la costituzione di Fiat Industrial (destinata a diventare Cnh Industrial), e poi con l'assorbimento di alcune aziende come l'ex Itca nelle carrozzerie di Miafiori. Entro la fine della prossima settimana e' previsto un coordinamento Fiat dei delegati Fiom proprio su questi aspetti.

''La decisione della Fiat, non tanto di fare un favore alla Fiom, ma di rispettare la sentenza della Consulta, e' positiva- commenta Bellono - questo non significa che i punti di contrasto siano superati, ma che il confronto si sposta dalle aule di tribunale a quello proprio degli stabilimenti.

In questo momento - prosegue Bellono - Parlare di disgelo e' avventato, ma spero che questa nuova situazione ci consenta di affrontare meglio le priorita' che sono le prospettive industriali e occupazionali. A questo proposito e' urgente che il governo convochi tutte le parti per fare il punto sull'auto e sulle prospettive industriali a partire da Mirafiori che come si comprende anche dall'annuncio di ieri dell'azienda e' il punto piu' critico''. eg/cam/alf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Delrio: ci sono problemi seri, siamo preoccupati
Conti pubblici
Padoan: da migliori previsioni no impatto su manovra correttiva
Alitalia
Alitalia, sindacati: sciopero confermato, governo convoca azienda
Consumi
Cresce la fiducia, 1 italiano su 5 pronto a fare acquisti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia