venerdì 09 dicembre | 08:58
pubblicato il 13/feb/2015 20:13

Fiaip: parte campagna contro abusi nella mediazione creditizia

Presentata alla terza convention nazionale di Auxilia Finance

Fiaip: parte campagna contro abusi nella mediazione creditizia

Roma, 13 feb. (askanews) - Fiaip, la federazione degli agenti immobiliari, lancia la campagna di comunicazione per il contrasto dell'abusivismo nella mediazione creditizia. L'occasione è quella della terza convention nazionale di Auxilia Finance, la società di mediazione creditizia voluta da Fiaip.

L'obiettivo della campagna, che è sviluppata nell'ambito del protocollo d'intesa siglato con l'Abi e diverse associazioni del settore del credito, ha l'obiettivo di far conoscere la figura professionale del mediatore creditizio. Vuole poi promuovere la conoscenza dei servizi e dei prodotti offerti dai consulenti per garantire un accesso sicuro al credito e ai finanziamenti, al fine di non incorrere in truffe.

Il claim dell'iniziativa, "E tu di chi ti fidi?", ha un target trasversale di cittadini e consumatori, che vogliono comparare o ristrutturare casa. Ma si rivolge anche alle piccole e medie imprese che intendono chiedere un finanziamento per la loro attività.

L'iniziativa, che sarà estesa nei prossimi mesi anche ai consumatori, è illustrata da Samuele Lupidii, amministratore delegato di Auxilia Finance. "C'è questa esigenza di informare il consumatore, di informare gli agenti immobiliari e gli intermediari del credito - dice Lupidii - che esiste un solo modo di fare attività secondo la legge per l'intermediazione del credito, come stabilisce il decreto 141. Purtroppo c'è un mondo che ha tutto un sommerso, fatto di persone che pensano di poter agire, e agiscono, al di fuori della legalità".

C'è però anche un altro aspetto, che riguarda l'ingresso delle banche nel settore dell'intermediazione immobiliare, spiegato dal presidente della Fiaip, Paolo Righi. "Sicuramente rappresenta - afferma - per gli agenti immobiliari e per il mercato in generale una grande sconfitta. E' la dimostrazione che, forse, le banche non sono riuscite a gestire bene il loro core business e hanno necessità di fare altre attività".

Gli articoli più letti
Bce
Draghi prolunga gli stimoli di 9 mesi e rassicura sull'Italia
Bce
Bce inchioda i tassi a zero e proroga il Qe a tutto il 2017
Bce
Draghi: non vediamo euro a rischio da incertezza politica Italia
Ambiente
Italia rischia sanzioni Ue per mancato trattamento acque reflue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni