martedì 06 dicembre | 02:20
pubblicato il 18/lug/2014 19:12

Ferrovie: pendolari a ritmo Jazz, nuovo treno Alstom. Ne servono 700

(ASCA) - Torino, 18 lug 2014 - Si chiama Jazz, in tema musicale come i precedenti Minuetto e Vivalto ed e' l'ultimo nato dei treni per pendolari uscito dai cantieri Alstom di Savigliano. Il nuovo convoglio, evoluzione del Coradia Meridian, che fa parte di una commessa di 70 treni Trenitalia per il valore di 450 milioni di euro, da consegnare entro dicembre 2015, e' stato presentato oggi a Torino, alla Stazione di Porta Susa, alla presenza dell'ad di Ferrovie Michele Elia e del presidente della Regione Piemonte Sergio Chiamparino. Complessivamente per il Piemonte, che viene dopo Umbria e Marche e a cui seguiranno altre regioni del Sud oltre alla Lombardia, ne sono stati ordinati 14 e i primi cinque sono gia' in servizio sulla Torino-Asti. Per questa commessa, ha spiegato oggi l'ad di Alstom Ferroviaria Pierre Louis Bertina, sono impiegati circa 350 addetti tra lo stabilimento cuneese, dove vengono realizzati anche i pendolini, Sesto San Giovanni per la parte ''trazione' e Bologna per gli equipaggiamenti di sicurezza e di segnalazione. Grazie ai recenti picchi produttivi, che riguardano anche le commesse estere per il pendolino 'made in Savigliano' tra cui Svizzera e Polonia, ha aggiunto Bertina, sono stati assunti nello stabilimento piemontese trecento giovani a tempo determinato. Comodo e silenzioso, composto da quattro a sei ''carrozze' fino a un massimo di 292 passeggeri, riciclabile per il 95% dei suoi materiali, adattabile a ogni tipo di collegamento, versatile nel trasporto degli sci come delle biciclette, Jazz viene prodotto al ritmo di un treno alla settimana, sia per Trenitalia che per Trenord, altro committente. Bertina non nasconde obiettivi ambiziosi e parla esplicitamente di numeri molto piu '' consistenti per il mercato italiano: ''Stiamo scrivendo qui in Italia 70 partiture - dice Bertina restando in tema musicale -, ma il fabbisogno e' di 700.

Se riusciamo ad allineare il fabbisogno, con i mezzi finanziari delle regioni, il nostro cliente con i contratti di servizio, e con un impegno di investimenti, l'industria ferroviaria ne avra' benefici anche in termini occupazionali'', Bertina sottolinea che l'attuale commessa vale un milione di ore per Alstom e altrettante per l'indotto. Ma l'obiettivo per la nuova famiglia di treni per i pendolari guarda anche oltre frontiera: ''ci stiamo preparando ad appalti internazionali e tra i paesi dove ci piacerebbe effettivamente entrare c'e' il Marocco'', dice l'ad Alstom Ferroviaria. L'ad di Fs, Elia, ha sottolineato come il miglioramento del trasporto pendolari sia uno degli obiettivi fondamentali del piano industriale del gruppo assieme a quello delle merci: ''l'alta velocita' l'hanno vista tutti. Traffico pendolari e merci sono settori che hanno bisogno del nostro contributo in termini di treni e di infrastruttura, stazioni e comfort di viaggio, lo facciamo non costruendo binari nuovi ma usando tecnologie adeguate con cui si puo' ridurre la distanza tra un treno e l'altro, sottolineando che per Fs ''al primo posto c'e' la sicurezza e al secondo la qualita'''. Inevitabile un accenno anche ai contratti di servizio: in Piemonte unica regione, l'accordo scadra' piu' in la' nel tempo, nel 2016, rispetto al resto d'Italia. Ma nel frattempo il presidente Chiamparino ha gia' fatto sapere che e' necessario qualche aggiustamento: ''I contratti non si discutono ma si applicano - afferma Elia -.

Questa e' la prima regola, e' chiaro che all'interno dei contratti ci sono compensi, penali e clausole che viene esaminato da chi gestisce i contratti. Non vedo grandi problemi se si riesce a trovare la definizione delle normali relazioni tra un committente e un fornitore''. Chiamparino aggiunge che la Regione sta cercando ''una soluzione possibilmente condivisa che riduca il range della divergenza di valutazione sugli importi''. E afferma che e' gia' all'opera ''un gruppo di lavoro tecnico che entro settembre ci porti ad ottenere soluzioni condivise o a ridurre lo scarto tra le valutazioni''. eg/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Borsa
Vittoria No non spaventa la Borsa (-0,21%) ma banche vanno giù
Ferrero
Ferrero si 'mangia' i biscotti belgi Delacre
Titoli di Stato
Il rendimento del Btp 10 anni torna sopra il 2%
Cambi
Cambi, euro in calo sul dollaro ai minimi da 21 mesi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari