martedì 21 febbraio | 04:52
pubblicato il 10/set/2014 14:56

Ferrari,Marchionne: mettiamoci cuore in pace,in 2014 non vinciamo

Credo nella gestione sportiva di questa azienda (ASCA) - Maranello (Modena), 10 set 2014 - "Non credo che sara' una grande stagione per la Ferrari" in Formula Uno. Lo ha detto l'amministratore delegato di Fiat Chrysler, Sergio Marchionne, durante una conferenza stampa al Museo Ferrari di Maranello dopo le dimissioni di Luca Cordero di Montezemolo. "Mettiamoci l'animo in pace, cerchiano di non torturarci - ha spiegato Marchionne parlando della gestione sportiva dalla casa automobilistica -. Il 2014 sara' un anno difficile e collettivamente avremo problema a digerire il non vincere. Questa non sara' una grande stagione per la Ferrari, ma io credo nella gestione sportiva di questa azienda e speriamo di vincere l'anno prossimo". "Vincere in pista - ha aggiunto l'a.d. di Fiat - fa parte del Dna della Casa, lavoreremo come dannati per questo. Non ho il minimo dubbio che siamo in grado di farlo". E sui piloti? "Sono due campioni del mondo. Sfortunatamente non siamo riusciti a dargli i mezzi in questi anni". Pat

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: pensare a giovani, alcuni privilegi da rivedere
Alitalia
Alitalia, Delrio: ci sono problemi seri, siamo preoccupati
Alitalia
Alitalia, sindacati: sciopero confermato, governo convoca azienda
Conti pubblici
Padoan: da migliori previsioni no impatto su manovra correttiva
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia