sabato 25 febbraio | 22:02
pubblicato il 27/lug/2011 16:06

Ferrari/ Utile I semestre 91,8 mln (+23,5%),ricavi record +19,6%

Montezemolo: Se trend confermato, 2011 fra migliori della storia

Ferrari/ Utile I semestre 91,8 mln (+23,5%),ricavi record +19,6%

Roma, 27 lug. (askanews) - Il gruppo Ferrari ha chiuso il primo semestre con un utile netto in crescita del 23,5% a 91,8 milioni di euro. Risultati "ottimi" anche per i ricavi che insieme alle vetture consegnate segnano "record storici": i ricavi arrivano a 1.080 milioni (+19,6%) e le vetture consegnate alla rete, 3.577, con un aumento dell'11,8% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Sono i principali risultati del gruppo approvati dal consiglio di amministrazione. "Se la tendenza del primo semestre dovesse mantenersi su questi livelli anche per la seconda parte dell'anno - ha commentato Luca di Montezemolo - il 2011 potrà essere ricordato come uno dei migliori nella storia della Ferrari tornando ai livelli record del 2008. E' la dimostrazione della correttezza della strategia adottata in termini di espansione dei mercati e innovazione costante di prodotto. Inoltre, abbiamo da poco iniziato le consegne della nuova FF e stiamo raccogliendo i primi ordini dall'India con effetti che si vedranno solo nella seconda parte del 2011".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech