domenica 04 dicembre | 03:22
pubblicato il 08/ott/2013 18:14

Federmeccanica: Storchi, ci sara' sempre bisogno di contratto nazionale

(ASCA) - Torino, 8 ott - Conferma l'apprezzamento per il contratto di primo livello Fiat ma sottolinea che la realta' industriale italiana avra' sempre bisogno di un contratto collettivo nazionale di lavoro. Cosi' Fabio Storchi, presidente di Federmeccanica, interviene sul tema contrattuale. ''La realta' industriale del nostro paese - dice Storchi - e' quella di una larghissima maggioranza di piccole imprese che non sono in grado di gestire un contratto di primo livello, al contrario invece di quanto possono fare le grandi aziende e le multinazionali. La realta' delle piccole e piccolissime imprese richiedera' sempre un contratto collettivo nazionale di lavoro''. Storchi, a Torino per il consiglio direttivo dell'Amma, a cui seguiranno altri confronti con le associazioni metalmeccaniche del paese, ha sottolineato che il suo compito sara' quello di ''definire una nuova cultura di relazioni industriali''. ''Le relazioni del futuro e le forme di partecipazione - ha sottolineato - avranno la necessita' di un confronto come settore e come paese per individuare le soluzioni che si adattano meglio alla nostra realta'. In questo confronto i sindacati avranno un ruolo di primaria importanza, ma l'analisi dovra' anche essere fatta con l'universita' e qualche ministero ci starebbe bene''.

eg/sam/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari