domenica 11 dicembre | 11:47
pubblicato il 17/mar/2014 16:37

Federchimica: Cesare Puccioni confermato Presidente

(ASCA) - Roma, 17 mar 2014 - Gli industriali chimici hanno confermato Cesare Puccioni, attuale Presidente di Federchimica, anche per il triennio 2014-2017. Il nome di Puccioni - si legge in una nota - ha raccolto l'unanimita' dei consensi nella votazione a scrutinio segreto della Giunta, riunitasi oggi, e sara' proposto per l'elezione all'Assemblea della Federazione, il prossimo 23 giugno.

Sotto la guida di Puccioni, Federchimica, Federazione nazionale dell'industria chimica, articolata in 17 Associazioni di settore e 41 gruppi merceologici, ha registrato un incremento del numero delle imprese associate, che oggi sono circa 1370 per quasi 90.000 addetti.

Le imprese chimiche, nonostante la grave crisi che le ha pesantemente condizionate, si dimostrano ancora vitali. Negli ultimi tre anni, pur soffrendo la precarieta' dei settori utilizzatori, il comparto ha mostrato maggiore solidita' finanziaria: le sofferenze bancarie colpiscono solo il 5% delle imprese contro una media del 15% del manifatturiero in Italia. Le esportazioni crescono piu' della media, in particolare quelle della chimica fine e delle specialita', cuore dell'industria chimica italiana (+19% nel triennio). Il difficile contesto non ha determinato flessioni nelle performance di sostenibilita' delle imprese di Federchimica, che mantengono livelli di eccellenza: il settore ha migliorato la propria efficienza energetica del 45% e ridotto i consumi di energia quasi del 37% dal 1990 ad oggi. Grazie all'ottimizzazione dei processi produttivi e al miglioramento delle tecnologie utilizzate, le industrie chimiche in Italia hanno ridotto le emissioni in aria del 95% e in acqua del 65% negli ultimi 20 anni.

Inoltre, secondo i dati INAIL, la chimica e' il settore manifatturiero piu' sicuro, insieme all'industria petrolifera (10,6 infortuni per un milione di ore lavorate), e detiene il primato assoluto nel conteggio delle malattie professionali: solo 0,22 su un milione di ore, cioe', una malattia professionale ogni quattro milioni e mezzo di ore di lavoro.

Puccioni, nato a Siena nel 1944, e' Cavaliere del Lavoro e Vice Presidente della Federazione Nazionale dei Cavalieri del Lavoro, nonche' Presidente del Gruppo toscano. E' Componente la Giunta di Confindustria, di cui partecipa al Consiglio Direttivo, e componente il Comitato ristretto del Progetto Speciale Expo 2015 di Confindustria.

red/glr

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina