lunedì 16 gennaio | 16:14
pubblicato il 17/set/2015 20:51

Fed, Yellen: valutato rialzo,ma rimandato anche per timori estero

Aumentati i timori sulla crescita cinese

Fed, Yellen: valutato rialzo,ma rimandato anche per timori estero

New York, 17 set. (askanews) - La Federal Reserve ha "discusso della possibilità di alzare tassi" durante la riunione che si è conclusa oggi, ma "date le debolezze all'estero e il calo delle aspettative sull'inflazione" ha preferito rimandare.

Lo ha detto il presidente della Federal Reserve Janet Yellen durante la conferenza stampa conclusiva della riunione del Fomc, che ha lasciato il costo del denaro invariato.

A incidere sulle decisioni della Fed sono state anche "le aumentate preoccupazioni" sulla crescita cinese, cosa che ha provocato forte turbolenza sui mercati internazionali.

La Fed ha inoltre preso atto della "grande attenzione" posta dai mercati sulla decisione odierna. Yellen ha ribadito che, nonostante la decisione di non aumentare il costo del denaro, "l'outlook non è stato modificato in modo significativo" e continua a essere previsto un miglioramento dell'economia e del mercato del lavoro americano.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Calenda: no a nuova rinazionalizzazione
Fca
Fca, Calenda: Berlino si occupi di Volkswagen
Luxottica
Luxottica ed Essilor verso fusione, Luxottica vola in borsa (+13%)
Luxottica
Luxottica si unisce a Essilor, nasce leader prodotti per la vista
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Kawasaki al Motor Bike Expo di Verona dal 20 al 22 gennaio
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda uomo, i quadri viventi di Antonio Marras
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, mobilità sempre più ecosostenibile DriveNow