domenica 26 febbraio | 14:00
pubblicato il 27/gen/2016 20:24

Fed: segnali di preoccupazione sulle prospettive di crescita

Così il braccio monetario della banca centrale americana

Fed: segnali di preoccupazione sulle prospettive di crescita

New York, 27 gen. (askanews) - La Fed vede segnali preoccupanti sulle prospettive di crescita e non ha ancora deciso se a marzo ci sarà una nuova stretta monetaria dopo quella del dicembre 2015. "Il Comitato - si legge nel comunicato FOMC diffuso alla fine della riunione conclusasi oggi e durata due giorni - sta monitorando con attenzione gli sviluppi economici e finanziari globali e sta valutando le loro implicazioni per il mercato del lavoro e per l'inflazione e per l'equilibrio dei rischi allo acenario economico".

Il braccio di politica monetaria della banca centrale americana di Janet Yellen non fa tuttavia alcun riferimento diretto alla Cina, che ha provocato il peggiore inizio anno di sempre a Wall Street per via dei timori associati a un rallentamento peggiore delle stime per la seconda economia globale.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Lavoro
Lavoro, Renzi: rivoluzionerò welfare con lavoro di cittadinanza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech