venerdì 09 dicembre | 12:53
pubblicato il 17/set/2015 13:15

Fed: i due esiti più probabili dell'attesa riunione odierna

Tassi fermi con rialzo possibile in 2015 o rialzo 'da colombe'oggi

Fed: i due esiti più probabili dell'attesa riunione odierna

Roma, 17 set. (askanews) - E' oramai giunto il momento della verità per la Federal Reserve che oggi potrebbe - il condizionale è d'obbligo - rialzare i tassi per la prima volta dal 2006. Se prima dell'estate tale esito sembrava scontato, con un timing previsto proprio per la riunione odierna del federal Open Market Committee (FOMC), nelle ultime settimane le probabilità di un rialzo sono calate - anche a causa della crisi dei Paesi emergenti e dalle svalutazioni cinesi. Attualmente, sul mercato dei futures, le probabilità di rialzo sono quantificate al 32%.

L'incertezza svanirà alle 20 italiane con l'annuncio della banca centrale americana. Ma quali sono gli esiti più probabili della riunione dell'istituzione di Washington guidata da Janet Yellen? Il Financial Times ne suggerisce due.

Nel primo scenario, che potremmo definire, la 'pausa da falchi', la Federal Reserve lascia in tassi fermi segnalando tuttavia che un rialzo in Ottobre o a dicembre resta possibile.

Nel secondo scenario, che potremmo definire un 'rialzo da colomba', la banca centrale rialzerebbe i tassi di un quarto di punto - misura suggerita recentemente dal vicepresidente Stanley Fischer, ma accompagnerebbe tale decisione con la comunicazione che nel 2015 non ci sarebbero più rialzi e che anche in seguito le decisioni restrittive sarebbero molto graduali.

Ad ogni modo un elemento da osservare con grande attenzione sarà quello delle previsioni sui tassi d'interesse da parte dei membri del Fomc. Nelle previsioni rese note a giugno solo due consiglieri prevedevano di attendere il 2016 prima di rialzare i tassi. Se la Fed oggi non dovesse rialzare il costo del denaro ma il numero dei consiglieri salisse a quattro od oltre si invierebbe al mercato un chiaro segnale 'da colombe' della stessa direzione di previsioni di calo dei tassi d'interesse a lunga. L'aspettativa del mercato è che le previsioni della Fed sui tassi d'interesse a lungo termine siano tagliate leggermente oggi dall'attuale 3,75% al 3,5%.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Bce
Draghi prolunga gli stimoli di 9 mesi e rassicura sull'Italia
Bce
Bce inchioda i tassi a zero e proroga il Qe a tutto il 2017
Bce
Draghi: non vediamo euro a rischio da incertezza politica Italia
Ambiente
Italia rischia sanzioni Ue per mancato trattamento acque reflue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
L'armonia di Umbria jazz sposa l'eccellenza dei vini di Orvieto
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina