domenica 19 febbraio | 18:02
pubblicato il 12/set/2016 20:17

Fed: Brainard avverte, meglio evitare rialzi prematuri dei tassi

Il membro dell'Fomc preferisce la "pazienza"

Fed: Brainard avverte, meglio evitare rialzi prematuri dei tassi

New York, 12 set. (askanews) - Gli investitori sono stati accontentati: Lael Brainard - membro del Board e del Federal Open Market Committee della Federal Reserve - si è confermata una 'colomba'. Secondo lei "le condizioni per una stretta sono meno convincenti" dal momento che l'effetto sull'inflazione di un mercato del lavoro dove è difficile trovare dipendenti con determinate competenze "probabilmente sarà moderato e graduale".

Parlando dal Council on Global Affairs di Chicago, Illinois, Brainard ha detto che è meglio ricorrere alla "prudenza" nel normalizzare la politica monetaria della banca centrale Usa. L'ultima volta che una normalizzazione c'è stata risale al dicembre 2015, quando per la prima volta dal giugno 2006 i tassi furono alzati dai minimi storici di 25 punti base allo 0,25-0,5%.

"Credo che questo approccio abbia funzionato nei mesi recenti, aiutando a sostenere continui passi avanti nell'occupazione e progressi sul fronte dell'inflazione".

"Da un punto di vista della gestione del rischio", ha aggiunto Brainard, la politica monetaria dovrebbe prevenire "rischi al ribasso piuttosto che alzare i tassi prematuramente per sconfiggere rischi al rialzo".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia