giovedì 19 gennaio | 06:21
pubblicato il 30/lug/2015 16:05

Fca: utile secondo trimestre vola a 333 milioni, +69%

Cda ha approvato i risultati trimestrali del gruppo

Fca: utile secondo trimestre vola a 333 milioni, +69%

Roma, 30 lug. (askanews) - Balzo dell'utile per Fca nel secondo trimestre. Fiat Chrysler Automobiles, comunica la società dopo il cda sui risultati trimestrali, ha chiuso aprile-giugno con un utile netto di 333 milioni di euro, in aumento del 69%.

Fiat Chrysler Automobiles rivede al rialzo i target per il 2015 dopo gli ottimi risultati del secondo trimestre Fca dopo il cda sui conti, sottolinea che i ricavi saranno di oltre 110 miliardi di euro, contro i circa 108 miliardi indicati in precedenza. Le consegne a livello globale saranno pari a circa 4,8 milioni di veicoli, mentre la previsione precedente era tra 4,8 e 5 milioni.

Nei primi sei mesi, sottolinea Fca, l'utile netto è salito a 425 milioni, in forte aumento rispetto ai 24 milioni dello stesso periodo dell'anno scorso. I ricavi netti sono stati pari invece a 55,6 miliardi, in crescita rispetto ai 45,4 miliardi di gennaio-giugno del 2014.

Nel secondo trimestre, spiega Fiat Chrysler, "i veicoli consegnati a livello globale sono stati 1,2 milioni, in linea col secondo trimestre 2014, con una forte performance in Nafta (Usa, Canada, Messico) ed Emea (Europa, Medio Oriente, Africa), parzialmente compensata dalla perdurante debolezza di mercato in America Latina. Continua il buon andamento del marchio Jeep, con le consegne a livello globale in aumento del 27%".

Ad aprile-giugno, in particolare, i ricavi sono in aumento del 25% a quota 29,2 miliardi. L'Ebit adjusted si è attestato a 1,525 miliardi, in crescita del 58%, con aumenti nelle aeree Nafta ed Emea parzialmente compensati dai cali in America Latina e in Asia-Pacifico. L'utile netto adjusted è stato di 450 milioni, "più del doppio rispetto ai 204 milioni del secondo trimestre dell'anno scorso".

L'indebitamento netto industriale al 30 giugno, aggiunge Fca, è diminuito di 0,6 miliardi rispetto al 31 marzo, attestandosi a 8 miliardi. La differenza "riflette principalmente i 3,1 miliardi derivanti dal positivo flusso di cassa della gestione operativa, in parte compensato da investimenti per 2,2 miliardi". La liquidità disponibile "rimane forte a 25,4 miliardi".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Fed
Fed, Yellen vede tassi al 3% alla fine del 2019
Alitalia
Alitalia, Hogan: da Etihad e Abu Dhabi impegno per rilancio
Davos
Padoan da Davos: in Italia stiamo continuando riforme strttturali
Fs
Fs: firmato accordo, acquisisce la società greca Trainose
Altre sezioni
Salute e Benessere
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
"L'Ara com'era", il racconto dell'Ara Pacis diventa più immersivo
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina