domenica 22 gennaio | 17:34
pubblicato il 02/set/2014 15:47

Fast-food, nuovo sciopero dei lavoratori Usa per aumento salari

Chiedono almeno 15 dollari all'ora; proteste in oltre 100 citta' (ASCA) - New York, 2 set 2014 - Un nuovo sciopero dei lavoratori dei fast food statunitensi e' previsto giovedi' 4 settembre, per chiedere l'aumento a 15 dollari all'ora del salario minimo. Gli organizzatori hanno annunciato che i lavoratori in oltre 100 citta' statunitensi hanno intenzione di dar vita a una "disobbedienza civile non violenta" per richiamare l'attenzione sulle loro richieste, secondo il resoconto del New York Times.

Il nuovo passo, quella della disobbedienza civile, e' stato approvato all'unanimita', a luglio, dalla commissione nazionale dei lavoratori dei fast-food con il voto di 1.300 persone, per far crescere l'attenzione e la pressione sulle catene per cui lavorano, tra cui McDonald's e Burger King. "Invocano la storia dei diritti civili per perorare la loro causa: il lavoro va pagato 15 dollari all'ora e le aziende devono riconoscere il sindacato" ha detto Mary Kay Henry, presidente del sindacato Service Employees International Union. (segue) A24-Pca

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4