lunedì 20 febbraio | 00:43
pubblicato il 02/set/2014 15:47

Fast-food, nuovo sciopero dei lavoratori Usa per aumento salari

Chiedono almeno 15 dollari all'ora; proteste in oltre 100 citta' (ASCA) - New York, 2 set 2014 - Un nuovo sciopero dei lavoratori dei fast food statunitensi e' previsto giovedi' 4 settembre, per chiedere l'aumento a 15 dollari all'ora del salario minimo. Gli organizzatori hanno annunciato che i lavoratori in oltre 100 citta' statunitensi hanno intenzione di dar vita a una "disobbedienza civile non violenta" per richiamare l'attenzione sulle loro richieste, secondo il resoconto del New York Times.

Il nuovo passo, quella della disobbedienza civile, e' stato approvato all'unanimita', a luglio, dalla commissione nazionale dei lavoratori dei fast-food con il voto di 1.300 persone, per far crescere l'attenzione e la pressione sulle catene per cui lavorano, tra cui McDonald's e Burger King. "Invocano la storia dei diritti civili per perorare la loro causa: il lavoro va pagato 15 dollari all'ora e le aziende devono riconoscere il sindacato" ha detto Mary Kay Henry, presidente del sindacato Service Employees International Union. (segue) A24-Pca

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Kraft-Unilever
Kraft Heinz rinuncia a offerta acquisto Unilever
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia