mercoledì 18 gennaio | 13:22
pubblicato il 26/ago/2014 12:21

Farmaci, Parafarmacie: settore in mano a lobby. Renzi agisca

(ASCA) - Roma, 26 ago 2014 - ''Con il ritorno dell'Italia in recessione e' cambiato il contesto in cui il governo si trova ad agire: ci auguriamo dunque che nella sventagliata di progetti ambiziosi che il premier Renzi conta di mettere in campo non tralasci il settore dei farmaci, uno dei casi piu' lampanti in cui i soliti noti dei salotti buoni con le loro anacronistiche rendite di posizione la fanno da padroni''.

E' quanto dichiara il presidente delle Federazione nazionale Parafarmacie italiane, Davide Gullotta. ''Con l'Italia in recessione e' piu' che mai necessaria una rivoluzione culturale parallela a quella politica ed economica'', precisa Gullotta. ''Se dunque come afferma ripetutamente il Premier e' ora di chiudere con i soliti noti dei salotti buoni e con un capitalismo di relazione trito e ritrito allora si cominci a scalfire anche il sistema che regola l'accesso alla professione per i farmacisti dove ancora vigono vecchi privilegi e leggi medievali: l'attuale sistema di fatto non premia in alcun modo la meritocrazia''.

''Le Parafarmacie, che oggi sono oltre 4mila e 500, hanno creato - a costo zero per lo stato - circa 10 mila nuovi posti di lavoro: se l'obiettivo di questo governo e' insistere sulla competitivita' del sistema allora non si puo' non investire ulteriormente in questa direzione aiutando tanti giovani farmacisti italiani a cui, nonostante titoli e capacita', la professione e' tuttora preclusa o limitata'', conclude Gullotta. com-gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Brexit
Brexit, sterlina accelera a 1,2290 dopo le parole di May
Trasporti
Trasporto aereo, sindacati: il 23 febbraio sciopero di 4 ore
Mutui
Mutui, Abi: a dicembre tassi interesse al 2,02%, minimo storico
Alitalia
Alitalia, Hogan: da Etihad e Abu Dhabi impegno per rilancio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute, arriva dagli Usa il "Piatto unico bilanciato"
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Ricerca, piccole balene cibo preferito da squalo estinto Megalodon
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa