martedì 28 febbraio | 13:44
pubblicato il 10/giu/2013 17:51

Farinetti: la politica importante la facciamo noi imprenditori

Il presidente di Eataly con gli chef Bottura e Scabin

Farinetti: la politica importante la facciamo noi imprenditori

Roma (askanews) - Il presidente di Eataly a margine del convegno "La grande cucina, l'importanza del cibo all'epoca della crisi" a Roma, ha parlato ai microfoni di TMNews: "Io avrei votato per Matteo Renzi se ci fosse stato Ma quel tipo di politica non è importante per il nostro paese. E più importante la politica che facciamo noi: io, lui, lui, parlando con la gente, portando i turisti stranieri a mangiare nei loro ristoranti. Quel tipo di politica lì bisogna che non faccia danni, che non faccia troppi danni, che ci tolga un po di burocrazia finché non riusciremo a mandare le persone migliori nelle posizioni chiave".

Gli articoli più letti
Ue
Regioni: Lombardia la più competitiva in Italia, 143esima in Ue
Brexit
Brexit può costare cara all'Italia sul contibuto al bilancio Ue
Generali
Generali, Donnet: le prospettive sui conti vanno benissimo
Ilva
Ilva: accordo per Cigs, coinvolti 3.300 lavoratori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ricerca, nanocubi per la diagnosi precoce di Alzheimer e Parkinson
Motori
La Turbo S E-Hybrid diventa modello più potente Porsche Panamera
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Favara: apre l'Alba Palace: quattro stelle di cultura e tradizione
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
SpaceX invierà due turisti spaziali attorno alla Luna a fine 2018
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech