martedì 24 gennaio | 23:00
pubblicato il 10/giu/2013 17:51

Farinetti: la politica importante la facciamo noi imprenditori

Il presidente di Eataly con gli chef Bottura e Scabin

Farinetti: la politica importante la facciamo noi imprenditori

Roma (askanews) - Il presidente di Eataly a margine del convegno "La grande cucina, l'importanza del cibo all'epoca della crisi" a Roma, ha parlato ai microfoni di TMNews: "Io avrei votato per Matteo Renzi se ci fosse stato Ma quel tipo di politica non è importante per il nostro paese. E più importante la politica che facciamo noi: io, lui, lui, parlando con la gente, portando i turisti stranieri a mangiare nei loro ristoranti. Quel tipo di politica lì bisogna che non faccia danni, che non faccia troppi danni, che ci tolga un po di burocrazia finché non riusciremo a mandare le persone migliori nelle posizioni chiave".

Gli articoli più letti
Usa
Trump vede produttori auto, anche Marchionne, e promette "spinta"
Generali
Generali, il mercato scommette sulla scalata di Intesa Sanpaolo
Generali
Battaglia su Generali infiamma titolo, vola Mediobanca
Taxi
Faro Antitrust su radio taxi, al via due istruttorie
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute, ok Camera a mozione contro l'abuso di antibiotici

Roma, 24 gen. (askanews) - "Approvata dalla Camera la nostra mozione contro la resistenza agli antibiotici, un fenomeno che, di questo passo, entro il 2050 potrebbe diventare...

Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: Leonardo pronta a cogliere opportunità sviluppo
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4