venerdì 24 febbraio | 21:45
pubblicato il 12/set/2016 12:18

Export cresce in tutta Italia, boom Basilicata grazie a Fca Melfi

Da Istat dati positivi per il secondo trimestre

Export cresce in tutta Italia, boom Basilicata grazie a Fca Melfi

Roma, 12 set. (askanews) - Esportazioni in aumento in tutte le aree del paese nel secondo trimestre con un boom della Basilicata che grazie alla produzione di autoveicoli nel primi sei mesi dell'anno segna un balzo dell'82,7%. E' quanto emerge dai dati diffusi dall'Istat sulle esportazioni delle regioni italiane.

Nel secondo trimestre 2016, segnala l'Istituto di statistica, tutte le ripartizioni territoriali mostrano un aumento congiunturale delle esportazioni di beni: +4,3% per l'Italia nord-orientale, +3,4% per l'Italia nord-occidentale, +2,8% per l'Italia meridionale e insulare e +1,3% per l'Italia centrale.

Nei primi sei mesi dell'anno, l'export nazionale è invece complessivamente stabile con un aumento registrato per le regioni delle aree meridionale (+11,1%) e nord-orientale (+1,9%) che si contrappone ad un calo delle aree insulare (-23,1%), nord-occidentale (-1,6%) e centrale (-0,4%).

Tra le regioni che forniscono un contributo positivo alla crescita delle esportazioni nazionali si segnalano: Basilicata (+82,7%), Friuli-Venezia Giulia (+10,4%), Abruzzo (+13,6%), Emilia-Romagna (+1,6%) e Lombardia (+0,7%). Tra quelle che forniscono un contributo negativo si evidenziano: Piemonte (-7,4%), Sardegna (-30,5%), Sicilia (-18,6%) e Lazio (-4,2%).

L'Istat spiega che nel primo semstre dell'anno "l'aumento delle vendite di autoveicoli dalla Basilicata, di mezzi di trasporto, autoveicoli esclusi, da Friuli-Venezia Giulia, Lazio e Liguria contribuisce positivamente all'export nazionale per un punto percentuale".

Nello stesso periodo, "la diminuzione delle esportazioni di autoveicoli dal Piemonte e di prodotti petroliferi raffinati dalla Sardegna e dalla Sicilia fornisce un contributo negativo alle vendite nazionali sui mercati esteri di oltre un punto percentuale".

Nei primi sei mesi del 2016, la positiva performance all'export di Potenza, Milano, Trieste, Chieti, Firenze, Padova e Piacenza contribuisce positivamente all'export nazionale. Le province che contribuiscono in misura maggiore alla diminuzione delle vendite sui mercati esteri sono Torino, Cagliari, Siracusa, Vicenza, Latina, Varese e Cuneo.

Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Ball: accordo con sindacati condizione imprescindibile
Banche
Rbs, in nove anni 60 mld di perdite e 45 mld di aiuti di Stato
Mediaset
Mediaset a Vivendi: esposto alla Procura fondato e documentato
Mediaset
Mediaset, Vivendi: esposto infondato dei Berlusconi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech