mercoledì 18 gennaio | 11:31
pubblicato il 12/set/2016 12:18

Export cresce in tutta Italia, boom Basilicata grazie a Fca Melfi

Da Istat dati positivi per il secondo trimestre

Export cresce in tutta Italia, boom Basilicata grazie a Fca Melfi

Roma, 12 set. (askanews) - Esportazioni in aumento in tutte le aree del paese nel secondo trimestre con un boom della Basilicata che grazie alla produzione di autoveicoli nel primi sei mesi dell'anno segna un balzo dell'82,7%. E' quanto emerge dai dati diffusi dall'Istat sulle esportazioni delle regioni italiane.

Nel secondo trimestre 2016, segnala l'Istituto di statistica, tutte le ripartizioni territoriali mostrano un aumento congiunturale delle esportazioni di beni: +4,3% per l'Italia nord-orientale, +3,4% per l'Italia nord-occidentale, +2,8% per l'Italia meridionale e insulare e +1,3% per l'Italia centrale.

Nei primi sei mesi dell'anno, l'export nazionale è invece complessivamente stabile con un aumento registrato per le regioni delle aree meridionale (+11,1%) e nord-orientale (+1,9%) che si contrappone ad un calo delle aree insulare (-23,1%), nord-occidentale (-1,6%) e centrale (-0,4%).

Tra le regioni che forniscono un contributo positivo alla crescita delle esportazioni nazionali si segnalano: Basilicata (+82,7%), Friuli-Venezia Giulia (+10,4%), Abruzzo (+13,6%), Emilia-Romagna (+1,6%) e Lombardia (+0,7%). Tra quelle che forniscono un contributo negativo si evidenziano: Piemonte (-7,4%), Sardegna (-30,5%), Sicilia (-18,6%) e Lazio (-4,2%).

L'Istat spiega che nel primo semstre dell'anno "l'aumento delle vendite di autoveicoli dalla Basilicata, di mezzi di trasporto, autoveicoli esclusi, da Friuli-Venezia Giulia, Lazio e Liguria contribuisce positivamente all'export nazionale per un punto percentuale".

Nello stesso periodo, "la diminuzione delle esportazioni di autoveicoli dal Piemonte e di prodotti petroliferi raffinati dalla Sardegna e dalla Sicilia fornisce un contributo negativo alle vendite nazionali sui mercati esteri di oltre un punto percentuale".

Nei primi sei mesi del 2016, la positiva performance all'export di Potenza, Milano, Trieste, Chieti, Firenze, Padova e Piacenza contribuisce positivamente all'export nazionale. Le province che contribuiscono in misura maggiore alla diminuzione delle vendite sui mercati esteri sono Torino, Cagliari, Siracusa, Vicenza, Latina, Varese e Cuneo.

Gli articoli più letti
Brexit
Brexit, sterlina accelera a 1,2290 dopo le parole di May
Trasporti
Trasporto aereo, sindacati: il 23 febbraio sciopero di 4 ore
Mutui
Mutui, Abi: a dicembre tassi interesse al 2,02%, minimo storico
Economia estera
Il presidente cinese Xi va a Davos a difendere il libero scambio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute, arriva dagli Usa il "Piatto unico bilanciato"
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa