sabato 03 dicembre | 10:37
pubblicato il 12/mar/2013 14:41

Expo: partecipa anche Israele, adesioni a quota 123

(ASCA) - Milano, 12 mar - Si estendera' su un'area confinante con il Padiglione Italia, a pochi passi dall'incrocio tra il Cardo e il Decumano. E sara' collocato in una posizione strategica lo spazio che lo Stato di Israele si e' assicurato per Expo Milano 2015, firmando questa mattina il contratto di partecipazione. Sale cosi' a quota 123 il numero dei Paesi che sara' rappresentato all'esposizione Universale del 2015.

Israele e' un Paese all'avanguardia nel settore dell'agricoltura e nella gestione dell'acqua di scarico, aspetto cruciale nella lotta contro la desertificazione.

Nello spazio di 2.370 metri quadri su cui sorgera' il padiglione, dara' prova della propria esperienza, fornendo un contributo fondamentale allo sviluppo del tema 'Nutrire il Pianeta. Energia per la vita'.

L'eccellenza israeliana in questo comparto si basa sull'utilizzo di soluzioni innovative e tecnologicamente avanzate per l'irrigazione e la gestione delle risorse idriche, per la coltivazione nelle zone poco fertili e in serra intensiva, per lo sviluppo di nuove varieta' di semi e l'agricoltura biologica ed ecologica.

''Nella nostra Esposizione - sottolinea Roberto Formigoni, Commissario Generale dell'Expo Milano 2015 -, un ruolo fondamentale spettera' all'agricoltura, in particolare alla ricerca in ambito agroalimentare: ecco perche' la presenza di Israele in Expo e' molto importante e il suo convinto investimento e' gia' per noi garanzia di successo. Questo paese ha raggiunto, infatti, livelli assoluti di avanguardia in questi settori: si pensi solo alle tecniche di produzione del cibo in condizioni estreme e alle best practices sviluppate''.

Dello stesso avviso Giuseppe Sala, Amministratore Delegato di Expo 2015 S.p.A: ''Le eccezionali competenze di Israele in materia d'innovazione e tecnologia per la coltivazione delle zone aride rappresentano senza dubbio un grande valore aggiunto per lo sviluppo del tema ''Nutrire il Pianeta.

Energia per la vita'''. Anche per Elazar Cohen, Commissario Generale del Padiglione Israeliano, ''Israele potra' contribuire in maniera significativa al tema di Expo Milano 2015. Il nostro obiettivo e' di presentare ai visitatori gli sforzi globali che Israele ha messo in atto per ''nutrire il pianeta' e far conoscere lo spirito unico del nostro Paese in materia di innovazione nonche' la sua cultura e tradizione millenaria''.

com-fcz/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Banche
Banche: stop Consiglio Stato a riforma popolari, rinvio Consulta
Mps
Mps, adesioni a conversione bond superano 1 miliardo
Italia-Russia
Putin a Pietroburgo inaugura alta velocità, dopo visita Renzi
Ilva
Ilva, accordo con la famiglia Riva: disponibili oltre 1,3 mld
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari