domenica 11 dicembre | 05:37
pubblicato il 10/apr/2014 13:20

Expo 2015: WWF Italia e Bioversity sostengono protocollo Barilla

(ASCA) - Roma, 10 apr 2014 - Alla vigilia della visita del Presidente del Consiglio Matteo Renzi a Milano per Expo 2015, arrivano nuovi sostegni e contributi alla stesura del Protocollo di Milano, promosso dalla Fondazione Barilla Center for Food & Nutrition, da WWF Italia e Bioversity International. ''La speranza e' che l'Expo di Milano possa finalmente rappresentare l'occasione per mettere i grandi temi legati al cibo al centro delle agende internazionali'' - dichiara Guido Barilla, Presidente della Fondazione BCFN. ''L'auspicio e' che l'Italia sappia portare avanti questo progetto, giocando un ruolo di leadership attraverso la promozione di un accordo globale sull'alimentazione.'' Ann Tutwiler, presidente di Bioversity International, aggiunge: ''Il Protocollo e' un documento importante che pone in evidenza problematiche globali che richiedono soluzioni con urgenza. Expo 2015 rappresenta un'occasione unica per discuterne: vogliamo arrivare a questo appuntamento con proposte concrete''. Il prossimo 15 Aprile - si legge in una nota - se ne discutera' durante il primo webinar sul Protocollo in onda su www.protocollodimilano.it / www.milanprotocol.com con Carlo Petrini, Presidente di Slow Food e membro del CdA della Fondazione BCFN; Riccardo Valentini, Direttore della Divisione Impatti del Clima presso il Centro Euromediterraneo sui Cambiamenti Climatici e membro dell'Advisory Board BCFN; e Gianfranco Bologna, Direttore Scientifico WWF Italia. Al centro del dibattito come arricchire i tre macro temi lanciati dal BCFN in vista di Expo 2015: Lotta allo spreco alimentare: abbattimento del 50% entro il 2020 dell'impressionante cifra di 1.3 miliardi di tonnellate di cibo sprecato nel mondo attraverso campagne mirate ad accrescere la consapevolezza del fenomeno e accordi di lungo termine che coinvolgano l'intera catena alimentare a partire dalla filiera agricola; Riforme agrarie e lotta alla speculazione finanziaria: un'agricoltura piu' sostenibile grazie alle limitazioni su chi scommette sul prezzo delle materie prime e all'utilizzo della terra per biocarburanti a base alimentare; Lotta all'obesita' con il richiamo all'importanza dell'educazione alimentare sin da bambini e alla promozione di stili di vita sani, sull'esempio praticato da Michelle Obama negli Stati Uniti. ''Il WWF ritiene utile sostenere la proposta del Protocollo di Milano per richiamare l'attenzione di tutti, a iniziare dai cittadini, nei confronti di temi che incidono significativamente sulla biodiversita' del pianeta e ci toccano da vicino soprattutto perche' Expo 2015 si concretizzi in un significativo impegno politico globale su questi temi. Le sfide che l'umanita' si trova ad affrontare sono assolutamente senza precedenti e richiedono uno sforzo straordinario delle istituzioni, del settore privato, delle organizzazioni e dell'intera societa' civile per individuare ed applicare le migliori soluzioni possibili'' sostiene Gianfranco Bologna. Il ruolo dei giovani sara' particolarmente importante, come sostenuto da Carlo Petrini, per il quale il futuro si decide con ''la fattiva collaborazione dei giovani attraverso forme di associazionismo che promuovano i temi del Protocollo''. Tuttavia, il vero scandalo che evidenzia il Presidente di Slow Food e' ''la morte per fame. Bisogna prendere decisioni perche' questa tragedia finisca. Occorre ricostruire l'economia della sussistenza che si basa sulla felicita', il diritto di tutti al cibo e il rispetto dell'ambiente''. In termini di proposte, secondo Petrini ''occorre agire in difesa della Biodiversita', promuovere la cultura della tradizione contadina ricostruendo il percorso della memoria condivisa per formare i giovani, incentivare e sostenere l'agricoltura a basso imbatto ambientale''. ''L'obiettivo'' - conclude Ann Tutwiler di Bioversity International - ''e' quello di individuare soluzioni tecnico- scientifiche e politiche per far si che la biodiversita' agricola possa essere conservata ed utilizzata al fine di realizzare un mondo piu' sicuro sul fronte della disponibilita' di cibo e per una miglior nutrizione''.

red/glr

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina