lunedì 20 febbraio | 04:54
pubblicato il 03/mag/2013 18:51

Expo 2015: Milano sottoscrive Carta Spreco Zero

(ASCA) - Milano, 3 mag - Milano sottoscrive la Carta Spreco Zero, il documento contro gli sprechi alimentari. ''La lotta agli sprechi e' anche uno dei principi cardine di Expo 2015'', ha commentato il sindaco, Giuliano Pisapia, che ha aggiunto: ''Non sprecare cibo e' un obiettivo che va perseguito con determinazione, perche' riassume in se' il paradigma di un nuovo sviluppo economico e sociale, il solo perseguibile in questa Italia e questo mondo. In un momento di profonda crisi economica e soprattutto in vista di un Pianeta che nel 2050 dovra' sfamare 9 miliardi di persone, ma oggi spreca piu' di un terzo del cibo che viene prodotto''.

Obiettivo del progetto, che il 20 maggio sara' sottoscritto a Padova da altri sindaci italiani ed europei, e' ridurre del 50% gli sprechi alimentari da qui al 2015.

''Non sprecare - ha detto ancora Pisapia - e' un principio etico che accomuna ricchi e poveri: dai supernutriti del Nord del mondo ai superdenutriti del Sud. Un principio che ci servira' nei decenni futuri, perche' ci aiutera' a imparare ad alimentarci correttamente, ad adottare stili di vita utili socialmente, a promuovere le nostre identita' basate sul cibo, ma anche ad aprirci allo scambio con gli altri paesi''.

com-fcz/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Kraft-Unilever
Kraft Heinz rinuncia a offerta acquisto Unilever
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia