lunedì 05 dicembre | 11:42
pubblicato il 04/giu/2014 11:37

Expo 2015: Martina, provvedimento per presenza vera Authority controllo

(ASCA) - Firenze, 4 giu 2014 - Per l'Expo il governo sta lavorando a ''un provvedimento che aiuti lo sviluppo dei lavori'' e per una ''presenza vera'' dell'Authority anti-corruzione. Lo ha detto il ministro delle Politiche agricole Maurizio Martina, che ha anche la delega all'Expo, parlando con i giornalisti a Firenze a margine di una iniziativa di Coldiretti.

''Vediamo - ha detto Martina - quando il Consiglio dei ministri sara' convocato, la cosa che posso confermare anche qui e' che stiamo lavorando a un provvedimento che aiuti lo sviluppo dei lavori di Expo nella massima garanzia e nella massima sicurezza attorno a due-tre temi: la presenza vera dell'Authority anti-corruzione, il controllo e la valutazione dei lavori e delle fasi successive che Expo dovra' affrontare molto robusta.

Siamo impegnati - ha concluso - nel grande obiettivo da raggiungere dell'apertura di Expo il primo maggio 2015, rafforzando tutti gli strumenti di organizzazione, di coordinamento e di controllo''.

afe/cam

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Cambi
Cambi, euro in calo sul dollaro ai minimi da 21 mesi
Titoli di Stato
Il rendimento del Btp 10 anni torna sopra il 2%
Pil
Pil, Istat: verso stabilizzazione ritmo di crescita dell'economia
Casa
Ag. Entrate: mercato immobiliare in rialzo, nel III trim. +17,8%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari