giovedì 23 febbraio | 17:16
pubblicato il 22/mar/2014 15:37

Expo 2015: Maroni, inchiesta su Infrastrutture Lombarde non cambia nulla

(ASCA) - Cernobbio (Co), 22 mar 2014 - L'inchiesta che ha portato all'arresto di Antonio Rognoni e degli altri dirigenti di Infrastrutture Lombarde ''non cambia nulla'' per l'Expo. Ne e' convinto il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, che dal Forum Confcommercio di Cernobbio sottolinea: ''Nell'ordinanza non si parla di Expo ne' di appalti Expo, quindi non cambia nulla se non la necessita' di sostituire alcune persone che per conto di Infrastrutture Lombarde operavano sulla piastra Expo''. Un rinnovo ai vertici della societa' regionale che ''faremo lunedi' mattina quando presentero' a Sala il nuovo direttore dei lavori''. Percio', assicura il governatore lombardo, ''nessun interruzione. Non c'e' nessuna criticita', nessuna difficolta'. Faremo tutto quello che serve in tempi rapidi ma la priorita' numero uno e' Expo. Lunedi' - ribadisce - riprende l'operativita' della societa' senza nessuna interruzione''.

fcz/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, domani sciopero di 4 ore. Sindacati pronti a nuovi stop
Mps
Mps, Ft: Bruxelles e Bce divise sul salvataggio
Peugeot
Peugeot, Tavares: con Opel creiamo un campione europeo
Generali
Generali,de Courtois: da estero e Cina 60% risultati e cresceranno
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech