lunedì 16 gennaio | 21:20
pubblicato il 21/gen/2013 12:54

Expo 2015: il primo 'corporate participant' e' cinese

(ASCA) - Milano, 21 dic - E' cinese il primo Corporate Participant di Expo Milano 2015. Questa mattina, a Pechino, il colosso del settore immobiliare China Vanke Co. Ltd. ha firmato l'accordo di partecipazione all'Esposizione Universale italiana. Questo accordo e' la prima tappa del 'China Special Project di Expo Milano 2015', un progetto strategico di collaborazione e sviluppo economico che consentira' a Italia e Cina di rafforzare la gia' proficua cooperazione che lega i due Paesi.

China Vanke Co. Ltd, che fornisce oltre mezzo milione di unita' abitative e offre servizi di gestione a oltre 1,5 milioni di cinesi, costruira' un proprio padiglione dove illustrera' il programma 'Shi Tang': l'idea e' di mettere a disposizione spazi di ristorazione in cui mangiare in maniera salutare, a prezzi contenuti, e in cui socializzare, condividendo opinioni e progetti e migliorando il tessuto sociale della citta'.

Il 'China Special Project di Expo Milano 2015' prevede cinque aree strategiche. La prima, annunciata in occasione della firma del contratto di partecipazione della Cina lo scorso novembre, avra' importanti ricadute economiche e turistiche per entrambi i Paesi: l'obiettivo, infatti, e' di portare all'Esposizione Universale in Italia un milione di visitatori cinesi. La seconda e la terza riguardano la stretta cooperazione tra le Province Cinesi e le Regioni Italiane e le potenzialita' di Expo Milano 2015 come piattaforma per rafforzare gli scambi e favorire opportunita' di business grazie al contributo di Camera di Commercio di Milano e Promos. Promuovere il Padiglione Cinese in Italia e far conoscere l'evento del 2015 in Cina attraverso speciali roadshow nelle principali province cinesi per illustrare le sfide e il tema della manifestazione, ''Nutrire il pianeta.

Energia per la Vita'', sono le attivita' principali previste per sviluppare l'area culturale del progetto. Sara' inoltre attuata una strategia di promozione, grazie a mascotte e testimonial, per creare occasioni di business con aziende cinesi in co-branding e licensing.

''La Cina rappresenta senza dubbio un Paese strategico'', ha commentato Giuseppe Sala, Amministratore Delegato di Expo 2015 spa, che ha aggiunto: ''La firma di China Vanke Co. Ltd va proprio in questa direzione e dimostra come le imprese cinesi sappiano cogliere le opportunita' offerte da Expo Milano 2015 e credano nel suo tema e nei suoi valori''.

com-fcz/sam/rl

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Luxottica
Luxottica ed Essilor verso fusione, Luxottica vola in borsa (+13%)
Luxottica
Luxottica si unisce a Essilor, nasce leader prodotti per la vista
Fca
Fca, Berlino: richiamare Jeep Renegade, Fiat 500 e Doblò
Conti pubblici
Conti pubblici: Ue chiede il conto, Italia tratta
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
L'Italia difende Fca dalle accuse tedesche: le sue auto sono in regola
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, ripartono lavori prolungamento M1 fino a Monza Cinisello