domenica 22 gennaio | 01:27
pubblicato il 24/feb/2014 18:41

Expo 2015: Gualzetti (Caritas), definire legge su sicurezza alimentare

(ASCA) - Milano, 24 feb 2015 - Definire una legge quadro sulla sicurezza alimentare, ''che ponga le premesse affinche' sia riconosciuto ai cittadini il diritto ad una vita dignitosa ne l'accesso al cibo''. Cosi' Luciano Gualzetti, vicedirettore della Caritas Ambrosiana e vice-commissario per il padiglione Santa Sede all'Expo 2015, sintetizza l'obiettivo della Caritas Internationalis che proprio oggi ha annunciato la propria partecipazione all'Esposizione Universale di Milano. Caritas sara' presente all'interno del sito espositivo lungo i sei mesi della manifestazione, con 20 eventi e 100 esperti provenienti da tutto il mondo. Previsti incontri di studio e riflessioni che metteranno in luce i risvolti politici, sociali, economici legati all'alimentazione.

Conflitti dimenticati, migrazioni, poverta' in Italia e in Europa, sicurezza alimentare in situazioni di precarieta', sono i principali temi che saranno affrontati. Nei padiglioni dei paese e nei cluster tematici saranno inoltre illustrati i progetti di sviluppo realizzati nel mondo da Caritas. Caritas lancera' anche Expo diffusa, una grande operazione di sensibilizzazione per portare fuori dal sito espositivo le idee migliori che saranno elaborate e presentate all'interno della manifestazione. Previsti incontri di animazione nelle carceri, nei centri di accoglienza, nelle parrocchie della diocesi di Milano. Cineforum, eventi di piazza, iniziative di solidarieta', manifestazioni mobiliteranno i cittadini. ''Un grande programma - ha sottolineato Luciano Gualzetti - che coinvolgera' mille volontari''. Non semplici guide turistiche, ma animatori preparati con un corso di formazione.

Insieme a loro ci saranno anche i giovani che si candideranno il prossimo anno per il servizio civile all'estero. Dopo essere stati inseriti in uno dei progetti sul diritto al cibo promosso da Caritas nel mondo, i ragazzi torneranno a casa e diventeranno ''ambasciatori dell'Expo''.

Caritas cerchera' inoltre famiglie disponibili ad ospitare i propri delegati in arrivo da oltre 200 Paesi del Mondo durante l'Esposizione. Inizitiva che Gualzetti riassume cosi': ''Ci piacerebbe poter offrire a chi viene da lontano una casa dove essere accolto in un clima familiare''. fcz/gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Carrefour
Carrefour annuncia 500 esuberi e i sindacati preparano scioperi
Alimenti
Obbligo di indicazione di origine sui latticini: ecco il vademecum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4