venerdì 20 gennaio | 02:47
pubblicato il 16/gen/2014 18:42

Expo 2015: dal gruppo Came sistema integrato per gestire accessi a sito

(ASCA) - Milano, 16 gen 2014 - Duecentocinquanta tornelli automatici, di cui 40 appositamente progettati per i visitatori diversamente abili. L'integrazione di automazioni per cancelli scorrevoli, barriere stradali e 80 dissuasori per la protezione dei passaggi carrai. Sono questi i numeri del nuovo sistema integrato di accessi al sito dell'Esposizione Universale, progettato dal gruppo Came - azienda leader in Italia e nel mondo nel settore della home & building automation - per gestire l'ingresso degli oltre 20 milioni di visitatori attesi a Milano nel 2015. Stando alle previsioni, nei sei mesi dell'Expo saranno circa 140 mila le persone che, ogni giorno, varcheranno i cancelli del sito espositivo. In pratica, e' come se una citta' della popolazione di Monza o Brescia si riversasse quotidianamente su un'area grande come circa 150 campi da calcio.

Cosi' Came, in qualita' di partner tecnologico dell'Expo 2015, ha sviluppato un innovativo modello di controllo accessi per la sorveglianza, il comando e la regolazione dei dispositivi di automazione degli ingressi pedonali e veicolari, dei parcheggi, dei padiglioni e delle altre infrastrutture del sito espositivo per regolare l'entrata di operatori e visitatori. Il sistema di controllo accessi dovra' gestire anche picchi di 250 mila persone o potra' essere monitorato anche attraverso 100 dispositivi palmari.

E' un sistema totalmente nuovo, in grado di dialogare con le tecnologie di controllo, sicurezza, sorveglianza e connettivita' piu' efficienti presenti oggi sul mercato.

Came progettato ad hoc per Expo Milano 2015 un nuovo tornello, in grado di leggere tutti i tipi di titoli d'ingresso: in formato cartaceo, Qr Code, Rfid o Nfc, per consentire l'accesso dei visitatori e degli espositori anche con la tecnologia mobile di smartphone e tablet. Ciascun tornello e', inoltre, dotato di un software per la lettura biometrica che permette l'ingresso esclusivamente a personale qualificato e abilitato.

Secondo Giuseppe Sala, Commissario Unico del Governo per l'Expo 2015, ''le soluzioni tecnologiche specifiche progettate permetteranno di rispondere in maniera efficace sia alle esigenze della macchina organizzativa sia a quelle dei Paesi. L'efficienza e la fluidita' degli ingressi sara' il nostro miglior biglietto da visita''.

fcz/sam/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Petrolio
Petrolio, Aie rivede al rialzo domanda mondiale, cala offerta Opec
Ilva
Ilva, Laghi: in 2016 produzione +23% con 5,8 mln tonnellate
Bce
Bce conferma a zero principale tasso di interesse dell'area euro
Terremoti
Terremoto, Juncker: Ue pronta a mobilitare tutti i suoi strumenti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale