sabato 03 dicembre | 21:12
pubblicato il 02/ago/2013 13:22

Expo 2015: Corte Conti, avvio incerto ora rispetto crono opere

(ASCA) - Roma, 2 ago - La Corte dei Conti, nel proprio referto sulle gestioni 2011 e 2012 di Expo 2015 SpA, ha osservato che l'attivita' della societa' e' stata condizionata, fin dall'inizio, dall'incertezza del contesto normativo di riferimento, tuttora in evoluzione, dalle difficolta' operative intervenute in fase di start up della societa', e, in particolare, dalla indecisione, protrattasi per quasi tre anni, da parte delle Istituzioni locali in ordine alle modalita' di acquisizione dei terreni su cui costruire il Sito espositivo: di qui la consegna frazionata delle aree e l'accumulo di ritardi nel cronoprogramma delle opere. La Corte dei conti ha anche evidenziato che la decisione scaturita dall'Accordo di programma del 2011, di affidare ad Arexpo S.p.A. - societa' all'uopo costituita - l'acquisto delle aree, per poi costituirvi il diritto di superficie a favore della Societa' di gestione Expo 2015 SpA, abbia di fatto comportato una consegna frazionata dei terreni, che ha reso difficoltosi i necessari sopralluoghi preliminari agli appalti, con la conseguenza di determinare ritardi nel cronoprogramma dei lavori. Solo ad agosto 2012, infatti, la societa' Arexpo S.p.A. ha sottoscritto l'Accordo quadro per costituire a favore di Expo 2015 S.p.A. un diritto di superficie, di natura onerosa, sui terreni interessati dalle opere. red/rf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari