martedì 24 gennaio | 12:16
pubblicato il 02/ago/2013 13:23

Expo 2015: Corte Conti, avvio incerto ora rispetto crono opere (1 Upd)

(ASCA) - Roma, 2 ago - La Corte dei Conti, nel proprio referto sulle gestioni 2011 e 2012 di Expo 2015 SpA, ha osservato che l'attivita' della societa' e' stata condizionata, fin dall'inizio, dall'incertezza del contesto normativo di riferimento, tuttora in evoluzione, dalle difficolta' operative intervenute in fase di start up della societa', e, in particolare, dalla indecisione, protrattasi per quasi tre anni, da parte delle Istituzioni locali in ordine alle modalita' di acquisizione dei terreni su cui costruire il Sito espositivo: di qui la consegna frazionata delle aree e l'accumulo di ritardi nel cronoprogramma delle opere. La Corte dei conti ha anche evidenziato che la decisione scaturita dall'Accordo di programma del 2011, di affidare ad Arexpo S.p.A. - societa' all'uopo costituita - l'acquisto delle aree, per poi costituirvi il diritto di superficie a favore della Societa' di gestione Expo 2015 SpA, abbia di fatto comportato una consegna frazionata dei terreni, che ha reso difficoltosi i necessari sopralluoghi preliminari agli appalti, con la conseguenza di determinare ritardi nel cronoprogramma dei lavori. Solo ad agosto 2012, infatti, la societa' Arexpo S.p.A. ha sottoscritto l'Accordo quadro per costituire a favore di Expo 2015 S.p.A. un diritto di superficie, di natura onerosa, sui terreni interessati dalle opere. Quanto ai risultati di bilancio negli esercizi considerati, malgrado la sensibile diminuzione del disavanzo, e' stato rilevato che la sostenibilita' del modello economico finanziario della societa' - che, quale societa' di scopo, vede concentrarsi la maggior parte degli investimenti e dei costi nel periodo precedente l'evento, mentre la gran parte dei ricavi e' attesa in prossimita' del 2015 - richiede, da un lato, il costante monitoraggio dei costi di gestione e, dall'altro, il puntuale sostegno finanziario di tutti i soci.

Tuttavia, nell'ultimo biennio e' stata registrata una flessione riferibile alla Provincia di Milano e, in misura minore, alla Camera di commercio di Milano, allo stato compensata dal sensibile incremento del contributo statale.

Sotto un profilo piu' generale, la Corte dei conti ha richiamato l'attenzione sulle ulteriori vicende che hanno interessato i primi grandi appalti e alcuni subappalti, oggetto anche di vasta eco mediatica per le implicazioni di alcuni soggetti (legati, direttamente o meno, agli appaltatori), in procedimenti penali pregressi o in corso, e ha raccomandato, al riguardo, la massima vigilanza sull'esecuzione delle procedure di affidamento. Anche per quanto riguarda i rilevanti poteri in deroga, previsti ora in capo al Commissario Unico, la Corte dei conti ha osservato che il corretto esercizio di tali poteri, inerenti alla gestione di rilevanti risorse pubbliche, impone una stretta vigilanza da parte dei vari livelli di controllo ed un corrispondente senso di responsabilita', da parte di tutti, soci e amministratori, al fine di assicurare il primario obiettivo di coniugare efficienza e legalita'. Con il 2012 puo', dunque, ritenersi che si sia chiusa la prima fase operativa della vita della societa', quella in cui, dopo un faticoso decollo - appesantito da lentezze burocratiche, modifiche normative e impasse decisionali dei vari soggetti implicati - la societa' ha avviato i primi grandi appalti, in un contesto socio-economico complesso e confrontandosi, tra l'altro, con una forte esposizione mediatica. L'obiettivo prioritario della societa' e' ora il rispetto del cronoprogramma delle opere, per il cui raggiungimento il legislatore ha previsto gli strumenti giuridici di cui puo' disporre la nuova governance dell'Evento. red/rf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: manovra fa aumentare debito
Cambi
Protezionismo Trump riporta il dollaro ai minimi da dicembre
Bce
Draghi: collaborazione Stati invece di "richiami a cupi passati"
Generali
Battaglia su Generali infiamma titolo, vola Mediobanca
Altre sezioni
Salute e Benessere
Al via Peter Baby Bio, progetto toscano per omogeneizzati Km zero
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: strategia Ue premessa solido sviluppo attività
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4