martedì 28 febbraio | 15:53
pubblicato il 23/lug/2013 19:39

Expo 2015: Cisl, intesa dimostra che si puo' fare a meno del legislatore

(ASCA) - Roma, 23 lug - ''L'accordo siglato a Milano sull' Expo e' un segnale importante e positivo. Dimostra come le parti sociali riescono ad individuare soluzioni contrattuali sulle materie del mercato del lavoro, dell'ambiente e della sicurezza senza la necessita' di incursioni legislative ''. Lo sottolinea in una nota il segretario confederale della Cisl, Luigi Sbarra, responsabile del mercato del lavoro. ''Proprio sulla base dell'accordo di Milano, e' ora possibile, ed in tal senso c'e' tutta la disponibilita' del sindacato, ad arrivare ad un accordo quadro piu' complessivo tra le parti sociali ma a condizione che la richiesta flessibilita' delle tipologie contrattuali e delle prestazioni lavorative si trasformi in maggiore retribuzione e contribuzione per i lavoratori. Naturalmente - conclude Sbarra - parliamo di una flessibilita' collegata solo ad un arco temporale definito con l'Expo''. com/rf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Brexit
Brexit può costare cara all'Italia sul contibuto al bilancio Ue
Inflazione
L'inflazione accelera, a febbraio all'1,5% ai massimi da 4 anni
Taxi
Taxi, Cgia Mestre: in Italia i costi di gestione più alti dell'Ue
Generali
Generali, Donnet: le prospettive sui conti vanno benissimo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ricerca, nanocubi per la diagnosi precoce di Alzheimer e Parkinson
Motori
La Turbo S E-Hybrid diventa modello più potente Porsche Panamera
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Favara: apre l'Alba Palace: quattro stelle di cultura e tradizione
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Spazio, ExoMars: Tgo si prepara a nuovi test degli strumenti
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech