lunedì 23 gennaio | 22:00
pubblicato il 24/feb/2014 18:34

Expo 2015: aderisce Caritas Internationalis come ''coscienza morale''

(ASCA) - Milano, 24 feb 2015 - Saranno oltre 400 i delegati di 164 Caritas, in arrivo da 200 Paesi, che parteciperno il prossimo anno all'Expo di Milano. Lo ha annunciato questa mattina il cardinale Oscar Rodri'guez Maradiaga, presidente di Caritas Internationalis. ''Vogliamo che l'Esposizione universale del 2015 a Milano non sia solo un avvenimento commerciale, ma abbia un contenuto piu' profondo'', sono state le sue parole del cardinale Maradiaga, che oltre a presiedere l'organismo ecclesiale espressione della Caritas nel mondo e' anche arcivescovo di Tegucigalpa (Honduras) e coordinatore degli 8 cardinali ai quali Papa Francesco ha affidato il compito di consigliarlo sul governo della Chiesa universale.

''La mancanza di cibo fa parte di un circolo vizioso che va stroncato alla radice. Non vanno eliminati i poveri, ma le cause della poverta' e della fame'', ha osservato il cardinale che ha precisato: ''Il cibo sul pianeta non manca, ma sappiamo che ancora molto deve essere fatto per eliminare le ingiustizie che ora ricadono su chi non ha accesso alle risorse per potersi nutrire sufficientemente e adeguatamente''. Partendo dal presupposto che l'alimentazione e' ''un diritto umano fondamentale, sancito gia' quasi 50 anni fa'' dall'Onu, il presidente di Caritas Intenationalis vede nell'Esposizione Universale di Milano un'occasione per ''discutere con i governi nazionali, congiuntamente con altre organizzazioni interessate, sugli ostacoli che prevengono o che ritardano una fattiva attuazione del diritto all'alimentazione''.

Ecco allora che il ruolo della Caritas Internationalis sara' quello di ''coscienza morale'' dell'Expo, un evento che si prospetta come occasione unica di riflessione sullo spreco alimentare. Influenzare le scelte politiche degli stati e incoraggiare cambiamenti individuali sono proprio gli obiettivi della prima campagna globale contro la fame 'One human family, food for all-Una sola famiglia umana, cibo per tutti', che le Caritas in tutto il mondo si sono impegnate a sostenere. La mobilitazione, che beneficia anche del sostegno di Papa Francesco, culminera' proprio in occasione dell'Expo 2015. Nel corso dell'Esposizione, i 400 delegati della Caritas presenteranno proposte di legge e le misure da adottare nei diversi Paesi del mondo per ridurre gli sprechi alimentari. fcz/gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: manovra fa aumentare debito
Commercio
Ricerca Nielsen, 87% di chi naviga in internet fa shopping online
Bce
Draghi: collaborazione Stati invece di "richiami a cupi passati"
Cambi
Protezionismo Trump riporta il dollaro ai minimi da dicembre
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4