sabato 03 dicembre | 06:30
pubblicato il 19/apr/2013 15:37

Expo 2015: 3 studi italiani vincono concorso per Padiglione Italia

(ASCA) - Milano, 19 apr - Sventola la bandiera tricolore sul Padiglione Italia dell'Expo 2015. Sono infatti tutti italiani i tre studi di architettura (Nemesi & Partners di Roma, Proger Spa di Pescara e Bms Progetti di Milano) risultati vincitori del concorso internazionale per l'elaborazione del progetto dell'unica struttura che 'sopravvivera'' nel dopo-Expo e che restera' a Milano come testimonianza tangibile e permanente dell'Esposizione del 2015. Il loro progetto e' stato proclamato il migliore da una commissione giudicatrice che ha ne esaminati 68 provenienti da studi d'architettura di ogni parte del mondo.

A firma italiana anche gli altri 4 progetti che hanno ricevuto un premio per essersi classificati tra i primi 5. Scopo del Padiglione Italia e' quello di interpretare l'espressione della cultura italiana: la sfida e' offrire ai visitatori uno sguardo sul meglio del meglio del Made in Italy soprattutto in chiave agroalimentare, tenuto conto che le tematiche dell'esposizione riguardano nutrizione e alimentazione. La struttura si sviluppera' nel Palazzo Italia (circa 12 mila metri quadri calpestabili) e negli altri padiglioni che si snoderanno lungo il Cardo, una delle due arterie principali del sito espositivo lunga 325 metri, e che ospiteranno attivita' espositive ed istituzionali.

L'articolazione volumetrica del progetto di Palazzo Italia e' basata su quattro blocchi principali, organizzati intorno a un vuoto-piazza centrale e collegati tra loro da elementi-ponte, dove saranno ospitaate le macro funzioni principali: area espositiva, auditorium, uffici e sale riunioni. Soddisfatta Diana Bracco, presidente di Expo 2015 spa: ''Il Padiglione Italia - ha detto durante la cerimonia di premiazione del progetto vincitore - offrira' ai visitatori di tutto il mondo la magia di un viaggio fra le caratteristiche peculiari del nostro Paese, facendo rivivere il mito del 'Grand Tour' del Settecento e dell'Ottocento. Da oggi l'Italia comincia a costruire la sua casa''. fcz/mau/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Banche
Banche: stop Consiglio Stato a riforma popolari, rinvio Consulta
Mps
Mps, adesioni a conversione bond superano 1 miliardo
Italia-Russia
Putin a Pietroburgo inaugura alta velocità, dopo visita Renzi
Eni
Eni: cessato allarme incendio nella raffineria di Sannazzaro
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari