giovedì 19 gennaio | 02:05
pubblicato il 29/nov/2013 12:00

Eurozona recupera su crescita e lavoro, Italia resta indietro

E inflazione risale, mentre nella Penisola va a minimi 4 anni

Eurozona recupera su crescita e lavoro, Italia resta indietro

Roma, 29 nov. (askanews) - Segnali incoraggianti dall'area euro, che a novembre ha registrato un rafforzamento della crescita economica, accompagnato da un inatteso calo della disoccupazione e da un rimbalzino superiore al previsto della bassa inflazione. Eurolandia si allontana così almeno di qualche passo da uno scenario di scivolamento verso deflazione e stagnazione che il mese scorso sembrava aver contribuito non poco a mettere in allerta la Bce, spingendola a tagliare i tassi di interesse di riferimento al nuovo minimo storico dello 0,25 per cento. Un quadro di progressi dal quale purtroppo al momento l'Italia sembra restare fuori: la disoccupazione infatti non ha accennato a migliorare, restando al 12,5 per cento a ottobre, record dal 1977, e anzi ulteriormente peggiorando per i giovani al 41,2 per cento. Intanto nella Penisola l'inflazione ha proseguito la caduta finendo ai minimi da quattro anni: a novembre la crescita dei prezzi al consumo su base annua si è ridotta ad un mesto più 0,6 per cento, secondo la stima preliminare dell'Istat. Per trovare un valore analogo bisogna risalire all'ottobre del 2009, quando si era in piena recessione globale dopo la crisi finanziaria del 2007-2008. All'opposto per la media dell'Unione monetaria oggi Eurostat, l'ente di statistica comunitario, ha segnalato una ripresa dei prezzi leggermente superiore alle attese: inflazione allo 0,9 per cento, dallo 0,7 per cento di ottobre. Anche se si tratta di valori che restano ben più bassi dell'obiettivo della Bce - che punta ad un caro vita inferiore ma vicino al 2 per cento - hanno però segnato un recupero leggermente superiore alle attese degli analisti. E soprattutto si sono visti primi segnali positivi dal dissestato mercato del lavoro: 61 mila disoccupati in meno a ottobre con cui la disoccupazione è calata al 12,1 per cento, una riduzione solo modesta ma comunque a livelli migliori del 12,2 per cento record registrato a settembre. Il bilancio nel confronto annuo resta comunque pesante, con 615 mila disoccupati in più. Intanto si è assistito ad un nuovo rafforzamento della crescita economica di fondo dell'area euro, secondo l'indice Eurocoin che ha segnato un più 0,23 per cento rispetto al più 0,20 per cento. L'indagine, condotta dalla Banca d'Italia assieme al centro studi europeo Cepr, rileva "segnali incoraggianti provenienti dal commercio con l'estero e dai mercati finanziari". Progressi in parte controbilanciati dalla debolezza dell'attivita industriale. Il miglioramento di novembre è il quinto consecutivo, dopo il minimo del meno 0,18 per cento segnato lo scorso giugno, e si tratta del terzo mese filato in cui l'Eurocoin segna valori positivi. Questo indicatore non ha valori disaggregati per tutti i paesid ell'area euro, quindi non si può escludere che anche l'Italia abbia registrato miglioramenti sulla crescita di fondo. Peraltro i segnali di miglioramento visti oggi sull'Unione monetaria restano limitati, e dovranno trovare conferme nei mesi a venire laddove finora la dinamica i molti indicatori ha segnato un andamento altalenante, sempre vicino a valori deboli. Conferme che si potranno cercare nelle indagini sull'attività delle imprese, lunedì e mercoledì. Sempre mercoledì verrà pubblicato un dato aggiornato sul Pil del terzo trimestre, mentre giovedì tornerà a riunirsi il consiglio direttivo della Bce, che fornirà un aggiornamento delle sue previsioni su crescita economica e inflazione. Voz

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Fed
Fed, Yellen vede tassi al 3% alla fine del 2019
Alitalia
Alitalia, Hogan: da Etihad e Abu Dhabi impegno per rilancio
Davos
Padoan da Davos: in Italia stiamo continuando riforme strttturali
Fs
Fs: firmato accordo, acquisisce la società greca Trainose
Altre sezioni
Salute e Benessere
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
"L'Ara com'era", il racconto dell'Ara Pacis diventa più immersivo
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina