giovedì 08 dicembre | 23:07
pubblicato il 25/ago/2016 13:19

Eurozona: Francia, Spagna e Germania su solido sentiero crescita

Numeri odierni confermano Pil positivo anche nel III trimestre

Eurozona: Francia, Spagna e Germania su solido sentiero crescita

Roma, 25 ago. (askanews) - Francia, Spagna e Germania restano su un solido sentiero di crescita economica sebbene con differenti velocità di crociera.

In Germania il calo, in agosto, dell'Indice Ifo a 106,2 da 108,3 punti di luglio ha ricondotto il barometro delle aspettative economiche sui minimi degli ultimi 6 mesi, un risultato peggiore solo a febbraio (105,9). Tra le ragioni della frenata, scrivono gli economisiti di Barclays, potrebbero esserci le preoccupazioni post-Brexit, la Gran Bretagna è comunque il terzo partner commerciale di Berlino. Dunque probabile una decelerazione della crescita del Pil che nel terzo trimestre potrebbe segnare +0,3% rispetto a +0,4% del trimestre precedente.

In Francia, ad agosto l'indice di fiducia dell'industria manifatturiera è sceso da 103 a 101 punti ma sembrano piuttosto contenuti gli effetti collaterali della Brexit. Per gli economisti di Unicredit, il Pil francese "riaccelererà nel terzo trimestre essendo venuti meno i fattori della frenata registrata nel trimestre precedente". Per Barclays, l'economia transalpina è sul binario giusto per registrare, nel terzo trimestre, una crescita economica pari a +0,3% dopo la variazione nulla registrata nel trimestre precedente.

Infine la Spagna. Oggi revisione al rialzo del Pil del II trimestre da +0,7% a +0,8%. L'assenza di un governo non sembra frenare la rimonta dell'economia iberica, l'esecutivo che verrà attraverso da accordo di coalizione o la terza tornata elettorale in un anno, dovrà comuque procedere a un aggiustamento dei conti pubblici per il 2107 e 2018 di circa lo 0,5% del Pil. Probabile che questo possa pesare sulle decisioni di spesa dei consumatori e delle imprese e portare a una crescita più moderata nel terzo trimestre tra +0,6%/+0,5%. Oggi Barclays ha rivisto al rialzo la stima sul Pil del 2016 portandola a +3,1%.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Bce
Draghi prolunga gli stimoli di 9 mesi e rassicura sull'Italia
Bce
Bce inchioda i tassi a zero e proroga il Qe a tutto il 2017
Bce
Draghi: non vediamo euro a rischio da incertezza politica Italia
Ambiente
Italia rischia sanzioni Ue per mancato trattamento acque reflue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni