sabato 21 gennaio | 19:15
pubblicato il 19/feb/2014 18:04

Eurozona: Fmi, attenti a rischio deflazione. Bce deve fare di piu'

(ASCA) - Roma, 14 feb 2014 - Un nuovo rischio all'orizzonte per l'Eurozona. Arriva dalla bassa inflazione che potrebbe alimentare aspettative ancor piu' al ribasso sui prezzi e materializzare ''un crescente rischio di deflazione nel caso di qualche shock economico avverso'' scrive il Fondo Monetario Internazionale nel rapporto ''Global Prospects and Policy Challenges'' preparato in vista del G20 in programma a Sidney il 22-23 febbraio. Per il rapporto, l'Eurozona ha dunque bisogno di una politica monetaria ancora piu' espansiva per rilanciare la domanda, contrastare i pericoli di deflazione, supportare una crescita ancora debole e ridurre la frammentazione dei mercati finanziari dell'Eurozona.

''Ulteriori azioni potrebbero includere nuovi prestiti triennali alle banche da parte della Bce, con l'obiettivo di far defluire il denaro verso le piccole e medie imprese, nuovi tagli ai tassi di interesse, includendo anche tassi negativi sui depositi'' delle banche presso la Bce, spiega il rapporto.

men

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Carrefour
Carrefour annuncia 500 esuberi e i sindacati preparano scioperi
Alimenti
Obbligo di indicazione di origine sui latticini: ecco il vademecum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4