giovedì 23 febbraio | 17:13
pubblicato il 09/apr/2014 15:02

Eurozona: Fmi, a fine 2013 prestiti bancari deteriorati per 800 mld

(ASCA) - Roma, 9 apr 2014 - La crisi lascia alle banche dell'Eurozona una pesante eredita', e' quanto emerge dai numeri diffusi nel ''Global Financial Stability Report'' del Fondo monetario internazionale.

Dal 2009 i crediti deteriorati sono raddoppiati toccando a fine 2013 quota ''800 miliardi di euro. Le banche europee stanno fronteggiando un deterioramento del portafoglio prestiti alle famiglie, mentre il nocciolo duro delle insolvenze arriva dai prestiti alle imprese'', scrive il Fondo.

Dai numeri del Fondo si scopre che sono soprattutto aumentati i crediti deteriorati dei gruppi bancari dei cosidetti paesi sotto ''euro-stress''. Si tratta di Cipro, Grecia, Irlanda, Portogallo, Spagna e Slovenia.

Se nel 2009 su 400 miliardi di crediti deteriorati nell'Eurozona la meta' erano in capo agli istituti di credito dei paesi ''stressati'' dell'Unione monetaria, a fine 2013 i crediti deteriorati delle banche dei paesi stressati sono saliti a 600 miliardi su un totale di 800 miliardi.

men/cam/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, domani sciopero di 4 ore. Sindacati pronti a nuovi stop
Mps
Mps, Ft: Bruxelles e Bce divise sul salvataggio
Peugeot
Peugeot, Tavares: con Opel creiamo un campione europeo
Generali
Generali,de Courtois: da estero e Cina 60% risultati e cresceranno
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech