lunedì 27 febbraio | 17:22
pubblicato il 22/gen/2014 11:24

Eurozona: Eurostat, 3* trim debito/pil a 92,7%. Primo calo da 2007

(ASCA) - Roma, 22 gen 2014 - Nel terzo trimestre dello scorso anno, il rapporto debito/pil dell'Eurozona e' sceso a 92,7% rispetto al 93,4 del precedente trimestre. ''Si tratta del primo calo dal quarto trimestre del 2007'', scrive Eurostat.

Stanno peggio di tutti la Grecia con un rapporto debito/pil al 171,8%, poi Italia (132,9%), Portogallo (128,7%), Irlanda (124,8%). I piu' virtuosi Estonia (10%) e Lussemburgo (27%).

Su base annuale invece il rapporto debito/pil dell'Eurozona e' salito dal 90% del terzo trimestre del 2012 al 92,7% del terzo trimestre del 2013 Nella Ue, che invece comprende 28 paesi, il rapporto debito/pil e' leggeremente aumentato passando dall' 86,7% del secondo trimestre del 2013 all'86,8%, ''principalmente a causa degli effetti dei tassi di cambio''. Su base annuale il rapporto debito/pil sale dall'84,9%% del terzo trimestre del 2012 all'86,8% del terzo trimestre del 2013.

red/men

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia: liquidità al limite, tagli potrebbero salire a 400 mln
Generali
Intesa SanPaolo vola in borsa dopo no a Generali: mercato approva
Borsa
In bilico fusione Lse-Deutsche Borse, nodo mercato titoli Stato
Ue
Regioni: Lombardia la più competitiva in Italia, 143esima in Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Specie a rischio, dalla genetica molecolare un aiuto per salvarle
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech