lunedì 16 gennaio | 16:30
pubblicato il 08/set/2015 13:44

Eurostat rivede leggermente al rialzo la crescita dell'Eurozona

II trimestre +0,4%: 0,1 punti in più rispetto a stime precedenti

Eurostat rivede leggermente al rialzo la crescita dell'Eurozona

Bruxelles (askanews) - Leggerissimi segni di miglioramento sul fronte economico dell'Eurozona. Eurostat, l'Ufficio di statistica dell'Unione europea, ha rivisto al rialzo i dati sul Pil nel primo semestre della zona euro. Ora segnala una crescita dello 0,4% sul secondo trimestre, a fronte del +0,3% precedentemente stimato.

Il Pil è aumentato in tutti gli Stati membri per i quali sono disponibili i dati del secondo trimestre, a parte la Francia dove è rimasto stabile rispetto al +0,7 del primo, secondo quanto certifica Eurostat. La Germania, cosiddetto motore della zona euro, ha registrato una crescita dello 0,4% nel secondo trimestre a fronte di un +0,3% nel primo. Anche la Spagna se la cava: +1% da aprile a giugno, dopo il +0,9% registrato da gennaio a marzo mentre la crescita dell'Italia rallenta leggermente passando al +0,3% del secondo trimestre dal +0,4% del primo.

(Immagini Afp)

Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Calenda: no a nuova rinazionalizzazione
Fca
Fca, Calenda: Berlino si occupi di Volkswagen
Luxottica
Luxottica ed Essilor verso fusione, Luxottica vola in borsa (+13%)
Luxottica
Luxottica si unisce a Essilor, nasce leader prodotti per la vista
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Kawasaki al Motor Bike Expo di Verona dal 20 al 22 gennaio
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda uomo, i quadri viventi di Antonio Marras
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, mobilità sempre più ecosostenibile DriveNow