domenica 04 dicembre | 23:57
pubblicato il 27/mag/2016 12:01

Eurostat: nel 2015 bollette luce famiglie +1,3%, Italia +3,8%

Tasse ed oneri pesano mediamente il 38%

Eurostat: nel 2015 bollette luce famiglie +1,3%, Italia +3,8%

Roma, 27 mag. (askanews) - Tra la seconda metà del 2014 e la seconda metà del 2015 le bollette elettriche per le famiglie dell'Eurozona sono cresciute mediamente dell'1,3%, in Italia l'aumento è stato del 3,8%. Il maggiore incremento in Lettonia +26,8%, la maggiore flessione a Cipro -22%.

Guardando ai principali paesi dell'Eurozona, per le famiglie tedesche la bolletta è scesa dello 0,9%, in Spagna è salita dello 0,1% e in Francia del 3,4%. Sono i numeri diffusi oggi da Eurostat.

A livello di prezzo medio per 100 kWh, quello più cari in Germania (29,5 euro), poi Irlanda (24,5 euro) e Italia (24,3%).

Il peso delle imposte e di altri oneri sulla bolletta delle famiglie è pari mediamente al 38%, con una punta del 52% in Germania. Italia sostanzialmente in media a quota 39%.

Nella Ue che comprende 28 paesi l'aumento medio delle bollette è stato pari al 2,4%, il peso di fisco e altri oneri è del 33%.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari