domenica 22 gennaio | 07:45
pubblicato il 10/lug/2014 15:48

Estate: smartphone e tablet non amano la tintarella. E neanche l'acqua

(ASCA) - Roma, 10 lug 2014 - Anche smartphone, tablet, notebook e fotocamere digitali in estate vanno in vacanza. Ma con noi. E allora alcuni consigli per fare in modo che questi strumenti, ormai indispensabili nella nostra vita quotidiana, non subiscano danni - come la perdita di dati - seguendoci lungo i nostri itinerari vacanzieri. Ecco alcuni accorgimenti suggeriti da Kroll Ontrack - leader nell'offerta di soluzioni e servizi di recupero dati, cancellazione sicura dei dati e computer forensics - per non correre rischi. Mai dimenticare il proprio tablet o smartphone sotto il sole o in una borsa all'interno della propria auto. ''L'esposizione al sole diretto o a un elevato grado di calore rischiano di compromettere in modo irreparabile le funzionalita' dei supporti elettronici, quindi meglio custodirli secondo le indicazioni fornite dal produttore''. Attenzione anche ai bruschi cambi di temperatura. In caso di passaggio improvviso dal caldo al freddo e' meglio far acclimatare il proprio device ed attendere qualche istante prima di accenderlo per evitare la formazione di condensa. ''Cosi' come e' importante non dimenticarsi i supporti elettronici attaccati alla rete in caso di forti temporali. Eventuali sbalzi di tensione possono essere attenuati utilizzando appositi filtri o gruppi di continuita'''. Dall'acqua poi i dispositivi devono essere sempre tenuti lontano. E se un tablet cade in mare? ''In caso di dispositivi come smartphone e tablet che impiegano per il salvataggio dei dati chip di memoria flash meglio essere assolutamente certi che il device sia asciutto prima di provare a riaccenderlo, in questo modo si limita il rischio di un possibile cortocircuito. In ogni caso e' bene ricordare che l'acqua salata del mare o il cloro nelle piscine sono origine di processi corrosivi. Se il dispositivo contiene dati importanti e si desidera recuperarli e' meglio muoversi con rapidita' contattando anche in questo caso una societa' seria di recupero dati''. Se si vuole giocare d'anticipo e passare un'estate tranquilli, non resta che fare il backup dei dati prima di partire e, se possibile, durante la vacanza.

red-lcp/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Carrefour
Carrefour annuncia 500 esuberi e i sindacati preparano scioperi
Alimenti
Obbligo di indicazione di origine sui latticini: ecco il vademecum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4