domenica 11 dicembre | 14:44
pubblicato il 16/gen/2014 17:10

E.Romagna: da fondo Confindustria-Sindacati tre progetti post terremoto

E.Romagna: da fondo Confindustria-Sindacati tre progetti post terremoto

(ASCA) - Roma, 16 gen 2014 - Tre progetti architettonici post terremoto, resi possibili grazie alle risorse raccolte da imprese e lavoratori con l'attivazione il 30 maggio 2012 (il giorno dopo la seconda scossa) del Fondo di solidarieta' da parte di Confindustria, Cgil, Cisl, Uil e Confservizi dell'Emilia Romagna, saranno presto realizzati. L'augurio dei 6 giovani architetti e ingegneri, selezionati tra 160 candidature dallo studio Mario Cucinella, e' che ci si possa arrivare nel giro di un anno. I progetti, dedicati a giovani, famiglie ed anziani, sono stati presentati oggi presso la sede di Confindustria dal presidente degli industriali italiani Giorgio Squinzi insieme al presidente della Regione Emilia-Romagna e commissario per la ricostruzione, Vasco Errani, al presidente di Confindustria Emilia-Romagna Maurizio Marchesini, all'architetto Mario Cucinella e, in rappresentanza dei sindacati, Carmelo Barbagallo, segretario confederale della Uil. ''Abbiamo reagito in fretta, il giorno dopo la seconda scossa - ha detto Marchesini -, con l'attivazione del Fondo e la concreta volonta' di imprese e lavoratori di sostenere le aree colpite''. A meta' 2013, quando si e' conclusa la raccolta delle donazioni, ''le risorse sono risultate pari a 7.765.000 euro, una cifra al di sopra di ogni aspettativa''.

Per decidere dove e come intervenire ci sono voluti sei mesi: ''siamo andati per le strade, a parlare con la gente, con i Comuni - ha spiegato l'architetto Cucinella - per capire cosa realizzare, legandoci all'identita' dei territori, con qualita' e bellezza, raccontando una storia di ottimismo e generosita' e guardando all'innovazione, al basso impatto ambientale''. Sono cosi' stati selezionati 3 progetti, nell'area maggiormente colpita e che, superando anche i confini delle singole province, si snodano nei territori di Ferrara, Bologna, Modena e Reggio Emilia. Il primo e' un centro sport e cultura, che vuol ricordare nelle forme i silos della pianura Padana, a Bondeno (Ferrara). Sara' poi replicato, nelle intenzioni dei promotori, anche a Reggiolo (Reggio Emilia) e Concordia (Modena). Il secondo ha accolto la richiesta di aiuto di un centro di assistenza per disabilita' gravi e mentali, a San Felice sul Panaro, con unita' abitative che portano da 10 a 20 i posti letto disponibili piu' altri 20 posti diurni. Il terzo progetto guarda invece ai bambini, con la realizzazione di un Auditorium per la scuola media ad indirizzo musicale e per una scuola di musica moderna, a Cento (Ferrara) e, passando la linea di demarcazione provinciale, a Pieve di Cento (Bologna). Dopo venti mesi di lavoro, il voler fare insieme di lavoratori e imprenditori, come ha ricordato il presidente di Confindustria Squinzi, ha permesso di ''tornare a crescere'' ad un'area di massima produttivita', con 47.741 imprese e 187.012 addetti, che vale solo per il comparto biomedicale 20 miliardi di euro l'anno di cui 12 miliardi di export. I progetti che Confindustria e sindacati stanno finanziando hanno come obiettivo proprio la testimonianza, a chi verra' domani, di come un'occasione tragica e' stata trasformata, con il contributo di tutti in una ripartenza verso il futuro, con i giovani che non hanno spezzato il legame con il loro territorio e le multinazionali ampiamente presenti nell'area che sono rimaste non delocalizzando ed anzi investendo.

gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina