sabato 10 dicembre | 04:44
pubblicato il 09/ott/2013 19:05

Erg: esercita put su 20% Isab e completa uscita da settore raffinazione

(ASCA) - Roma, 9 ott - Il Gruppo Erg ha completato l'uscita dal settore della raffinazione. Oggi il Cda della societa' ha approvato l'esercizio dell'opzione put per l'ultima quota del 20% posseduta nella Raffineria Isab, per un controvalore di 400 milioni di euro (escluso il magazzino). A seguito dell'operazione Isab Srl sara' controllata al 100% da Lukoil.

Il closing dell'operazione e' previsto entro la fine del 2013. Lo comunica una nota della societa'.

''Con questa operazione Erg completa il processo di uscita dalla raffinazione, coerentemente con la strategia di investire in settori che presentino una minore volatilita'.

L'operazione permettera' di rafforzare ulteriormente la struttura patrimoniale in un contesto economico ancora difficile. Erg continua, in ogni caso, a mantenere una rilevante presenza industriale nel sito di Priolo con gli impianti termoelettrici di Erg Power e di Isab Energy'', cosi' Luca Bettone, Ad di Erg.

com/red

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps: da Vigilanza Bce no a proroga tempi per aumento capitale
Mps
Banche, Fonti Palazzo Chigi: nessun cdm previsto, schema dl pronto
Francia
Francia, banca centrale taglia stime crescita citando la Brexit
Cambi
L'euro continua a calare dopo le mosse Bce, sotto 1,06 dollari
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina