venerdì 20 gennaio | 04:56
pubblicato il 14/ott/2013 11:34

Erg: Edoardo Garrone, non chiamateci piu' petrolieri (1 update)

(ASCA) - Vienna, 14 ott - ''Dopo tanti anni abbiamo chiuso con la raffinazione. Dopo 70 anni non potrete piu' chiamarci piu' petrolieri''. Cosi' il presidente della Erg, Edoardo Garrone in un incontro con la stampa ricorda l'operazione che ha portato alla cessione dell'ultima quota del 20% posseduto nella raffineria Isab alla russa Lukoil. ''TotalErg - ha ricordato - e' vero che e' un'azienda petrolifera ma si occupa solo di distribuzione''. Un vero cambio di pelle - ha detto Garrone - che dimostra ''la grande capacita' del management di adattarsi alla grande crisi che ha investito il settore''. Nonostante un sistema Paese che con le sue lentezze a la burocrazia pone enormi ostacoli ''ci siamo rimboccati le maniche e soprattutto siamo rimasti un soggetto attivo in Italia''. Il gruppo Erg, e' sempre maggiormente impegnato nella produzione di energia da fonti rinnovabili e numero uno in Italia nell'eolico, vanta una presenza in Romania e Bulgaria e ora guarda al mercato del Brasile. Ma nell'immediato futuro potrebbe esserci anche la gestione dei rifiuti: ''E' un mercato dalle enormi potenzialita''', ha sottolineato l'amministratore delegato di Erg, Luca Bettonte.

Il presidente Garrone ha voluto sottolineare come il Gruppo abbia saputo gestire tante operazioni di merger e acquisition conquistando una grande credibilita' nel mondo finanziario. ''Questo ci da' un grande vantaggio competitivo nella ricerca di nuove opportunita'''. ''Non siamo un colosso e operiamo in settori in cui operano colossi ma sappiamo adattarci ai cambiamenti e questa e' la nostra forza.

Abbiamo dimostrato uno stile imprenditoriale pragmatico ma profetico con l'abbandono del sistema della raffinazione e lo sviluppo maggiore dell'eolico. Questo ci ha permesso di sviluppare - ha detto ancora Edoardo Garrone - competenze straordinarie e se dovessimo entrare in settori similari al nostro, come quello degli inceneritori, sapremmo non sbagliare''. cam

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Petrolio
Petrolio, Aie rivede al rialzo domanda mondiale, cala offerta Opec
Ilva
Ilva, Laghi: in 2016 produzione +23% con 5,8 mln tonnellate
Bce
Bce conferma a zero principale tasso di interesse dell'area euro
Inps
Inps: a dicembre autorizzate 37,8 mln ore Cig, su anno -11%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale