lunedì 16 gennaio | 17:07
pubblicato il 18/dic/2013 13:13

Equitalia: Corte conti, nuove norme indeboliscono recupero evasione

(ASCA) - Roma, 18 dic - I diversi interventi normativi ''stanno limitando in modo significativo l'azione di Equitalia e rischiano di indebolire l'attivita' di recupero dell'evasione''. Lo rileva la Corte dei Conti nella relazione al Parlamento relativa al controllo sulla gestione di Equitalia per l'esercizio 2012. Nel complesso, la magistratura contabile ha evidenziato il consolidamento dell'assetto societario del Gruppo attraverso la piena operativita' delle tre societa' (Equitalia Nord, Equitalia Centro ed Equitalia Sud) che hanno incorporato i 17 Agenti della riscossione precedentemente operanti sull'intero territorio nazionale. Nel corso del 2012 e' stata avviata una ulteriore fase nel percorso di miglioramento organizzativo di Equitalia, finalizzato a svolgere la propria attivita' e i propri doveri istituzionali seguendo un modello uniforme su tutto il territorio nazionale, con vantaggi in termini di servizio per i contribuenti e per gli enti creditori. L'esercizio 2012 si e' chiuso con un risultato economico positivo interamente destinato a riserve, pari a 1,7 milioni di euro per il bilancio di Equitalia Spa e a 8,3 milioni di euro per il bilancio consolidato di Gruppo. Alla flessione dei ricavi derivanti dalla gestione caratteristica (minori incassi da aggio per riduzione dei volumi di riscossione e minori rimborsi spese per contrazione delle attivita' esecutive e cautelari) e' corrisposta la riduzione dei costi di produzione, amministrativi e del personale. Dal punto di vista gestionale sono proseguite le attivita' di efficientamento e razionalizzazione della spesa gia' avviate negli anni precedenti, che hanno trovato ulteriore impulso nelle disposizioni previste dal D.L. 95/2012 (c.d.

''spending review''). Il contenimento dei costi si e' reso ancor piu' necessario per fare fronte alla diminuzione di un punto percentuale dell'aggio (dal 9 all'8%) a decorrere dall'esercizio 2013. L'efficientamento ha riguardato anche i servizi: sono state introdotte una serie di iniziative allo sportello per dialogare con i contribuenti, e' stato istituito un contact center unico, sono aumentati i canali di pagamento e i servizi on line. Nel 2012 si e' registrata una sensibile diminuzione del riscosso (7,5 miliardi rispetto agli 8,6 miliardi del 2011) confermando il trend gia' registrato nel secondo semestre dell'anno precedente. In tale contesto, grande importanza ha rivestito la possibilita' di pagare a rate le cartelle: ad oggi sono attive 2,1 milioni di rateazioni per un importo di 24 miliardi di euro. La flessione dei volumi di riscossione e' da attribuirsi al perdurare della crisi economica e agli effetti dei numerosi interventi legislativi che hanno modificato l'ambito operativo del sistema della riscossione con lo scopo di rendere meno rigide e piu' vicine alle esigenze dei contribuenti le procedure di riscossione. Tali interventi normativi, che sono proseguiti anche nel 2013, stanno limitando in modo significativo l'azione di Equitalia e rischiano di indebolire l'attivita' di recupero dell'evasione, come gia' sottolineato dal ''Rapporto 2013 sul Coordinamento della Finanza Pubblica'' della Corte dei Conti pubblicato nello scorso mese di maggio. Permane, infine, l'incertezza circa l'operativita' di Equitalia nella riscossione spontanea e coattiva dei Comuni e delle societa' da questi partecipate; il D.L. 35/2013 ha infatti prorogato l'attivita' di riscossione svolta da Equitalia per tutto il 2013, mentre il D.L. 69/2013 ha previsto l'istituzione di un Consorzio per la riscossione delle entrate dei Comuni che potra' avvalersi delle societa' del Gruppo Equitalia per le attivita' di supporto all'esercizio delle funzioni relative, senza pero' definire tempi e modalita' di partecipazione e funzionamento.

red/rf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Calenda: no a nuova rinazionalizzazione
Fca
Fca, Calenda: Berlino si occupi di Volkswagen
Luxottica
Luxottica ed Essilor verso fusione, Luxottica vola in borsa (+13%)
Luxottica
Luxottica si unisce a Essilor, nasce leader prodotti per la vista
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Germania in guerra contro Fca: "Richiamare 500, Doblò e Renegade"
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda uomo, i quadri viventi di Antonio Marras
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, mobilità sempre più ecosostenibile DriveNow