lunedì 23 gennaio | 22:23
pubblicato il 11/lug/2016 10:48

Enrico Rossi: Stato entri in Mps, a casa attuali vertici

Presidente Toscana:"Evidente che non si sarebbe mai trovato socio"

Enrico Rossi: Stato entri in Mps, a casa attuali vertici

Firenze, 11 lug. (askanews) - Lo Stato deve entrare in Mps, mandare "a casa" il Cda, i vertici e abbassando gli stipendi dei dirigenti. Ne è convinto Enrico Rossi, presidente della Toscana. "Noi siamo, e non da oggi, preoccupati moltissimo perché questa banca ha un forte intreccio con le imprese non solo toscane", ha detto Rossi a Rai News 24. "Non da oggi -ha aggiunto Rossi- siamo moltisismo preoccupati perché questa banca ha un forte intreccio con le imprese, col tessuto economico non solo della Toscana. Quel che meraviglia è che circa un anno e mezzo fa fu bocciato il piano di riordino e fu imposto da Bruxelles che ci si associasse con un'altra banca, ma si sapeva già allora che con questa sacca di sofferenza sarebbe stato difficilissimo trovare qualcuno e -ha sottolineato Rossi- così è avvenuto, non si è torvato nessuno".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: manovra fa aumentare debito
Commercio
Ricerca Nielsen, 87% di chi naviga in internet fa shopping online
Bce
Draghi: collaborazione Stati invece di "richiami a cupi passati"
Cambi
Protezionismo Trump riporta il dollaro ai minimi da dicembre
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4