lunedì 20 febbraio | 03:01
pubblicato il 11/lug/2016 10:48

Enrico Rossi: Stato entri in Mps, a casa attuali vertici

Presidente Toscana:"Evidente che non si sarebbe mai trovato socio"

Enrico Rossi: Stato entri in Mps, a casa attuali vertici

Firenze, 11 lug. (askanews) - Lo Stato deve entrare in Mps, mandare "a casa" il Cda, i vertici e abbassando gli stipendi dei dirigenti. Ne è convinto Enrico Rossi, presidente della Toscana. "Noi siamo, e non da oggi, preoccupati moltissimo perché questa banca ha un forte intreccio con le imprese non solo toscane", ha detto Rossi a Rai News 24. "Non da oggi -ha aggiunto Rossi- siamo moltisismo preoccupati perché questa banca ha un forte intreccio con le imprese, col tessuto economico non solo della Toscana. Quel che meraviglia è che circa un anno e mezzo fa fu bocciato il piano di riordino e fu imposto da Bruxelles che ci si associasse con un'altra banca, ma si sapeva già allora che con questa sacca di sofferenza sarebbe stato difficilissimo trovare qualcuno e -ha sottolineato Rossi- così è avvenuto, non si è torvato nessuno".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Kraft-Unilever
Kraft Heinz rinuncia a offerta acquisto Unilever
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia