venerdì 02 dicembre | 19:37
pubblicato il 11/lug/2016 10:48

Enrico Rossi: Stato entri in Mps, a casa attuali vertici

Presidente Toscana:"Evidente che non si sarebbe mai trovato socio"

Enrico Rossi: Stato entri in Mps, a casa attuali vertici

Firenze, 11 lug. (askanews) - Lo Stato deve entrare in Mps, mandare "a casa" il Cda, i vertici e abbassando gli stipendi dei dirigenti. Ne è convinto Enrico Rossi, presidente della Toscana. "Noi siamo, e non da oggi, preoccupati moltissimo perché questa banca ha un forte intreccio con le imprese non solo toscane", ha detto Rossi a Rai News 24. "Non da oggi -ha aggiunto Rossi- siamo moltisismo preoccupati perché questa banca ha un forte intreccio con le imprese, col tessuto economico non solo della Toscana. Quel che meraviglia è che circa un anno e mezzo fa fu bocciato il piano di riordino e fu imposto da Bruxelles che ci si associasse con un'altra banca, ma si sapeva già allora che con questa sacca di sofferenza sarebbe stato difficilissimo trovare qualcuno e -ha sottolineato Rossi- così è avvenuto, non si è torvato nessuno".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Banche
Banche: stop Consiglio Stato a riforma popolari, rinvio Consulta
Eni
Eni: cessato allarme incendio nella raffineria di Sannazzaro
Censis
Censis: ko economico giovani,più poveri di coetanei di 25 anni fa
Italia-Russia
Putin a Pietroburgo inaugura alta velocità, dopo visita Renzi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari