giovedì 23 febbraio | 11:23
pubblicato il 27/set/2013 18:14

Enrico Letta al MoMa di New York per promuovere Expo 2015

Visita una mostra di Dante Ferretti

Enrico Letta al MoMa di New York per promuovere Expo 2015

New York (askanews) - Si è conclusa con una serata all'insegna del Made in Italy la trasferta americana del presidente del Consiglio Enrico Letta, a New York per partecipare all'Assemblea Generale delle Nazioni Unite. Ieri sera Letta, prima di ripartire per l'Italia, è stato al Museum of Modern Art, dove ha visitato la mostra che rende omaggio alla carriera di Dante Ferretti, scenografo italiano tre volte premio Oscar. Letta, affiancato dallo stesso Ferretti e dall'amministratore delegato di Expo 2015, Giuseppe Sala, ha ammirato una statua creazione dello scenografo, gemella di quelle che si trovano in piazza Cairoli a Milano, città dell'Expo. Letta ha poi visitato la sede di Eataly a Manhattan. Entrambe le occasioni sono state lo spunto per promuovere proprio Expo 2015, che fa della nutrizione, sostenibilità e produzione globale di alimenti il suo tema principale.

Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Uilt: pronti a nuovi scioperi, domani confermato
Alitalia
Alitalia, domani sciopero di 4 ore. Sindacati pronti a nuovi stop
Fincantieri
Fincantieri: 2 navi da crociera più 4 in opzione per la Cina
Grecia
Grecia, Regling: non ci sarà bisogno di nuovo salvataggio in 2018
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Nestlé eliminerà 18.000 tonn. di zucchero da prodotti entro 2020
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
A Tallinn in Estonia un robot fattorino fa consegne a domicilio
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech